Fede nella Scienza o in Dio - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Fede nella Scienza o in Dio?

La risposta sembrerebbe scontata ma non è così. Se riflettiamo bene su ciò che veramente sappiamo della scienza ci rendiamo conto che in realtà ci fidiamo di ciò che leggiamo sui libri, quindi abbiamo fede nella scienza. Mi spiego meglio, tutti ripetiamo che la scienza prova quello che dice e insegna, esistono le prove scientifiche, ma chi di noi si è messo a provare se in realtà la velocità della luce è più veloce di quella del suono? Quanti di noi hanno gli strumenti per farlo? Voglio forse smentire alcuni dati scientifici? No, ma solo dimostrare che il 99% della popolazione mondiale si fida di quello che legge sui libri, si fida della Scienza, ha fede nella scienza, senza mettersi a provare in proprio ogni assunto scientifico.
Chi di noi sa veramente se su Marte sia esistita veramente la vita? Gli scienziati dicono di sì, e noi abbiamo fede in loro, ma potrebbero pure dirci falsità, tanto non credo che il 99% della popolazione mondiale sia in grado di andare a verificare di persona su Marte!
Ci dicono che esistono i bosoni, e noi ci crediamo, ma li abbiamo mai visti? Abbiamo fiducia nella scienza, e negli scienziati, e ripetiamo nozioni che non conosciamo di persona.

Anche il 99% dei professori a scuola non ha mai visto un bosone, e non credo che sia stato su Marte, eppure insegnano ai nostri figli cose che leggono solo sui libri.

Perché mi devo fidare di un professore di fisica, e non di un prete che mi insegna le cose di Dio?

Qualcuno dirà che la scienza non è sullo stesso piano della religione, della fede! Ma, ho appena dimostrato che in realtà anche per la scienza si tratta di fede.


Mi si dirà che i grandi scienziati sono in grado di dimostrare quanto asseriscono in campo scientifico, è vero.
Ma anche i grandi santi sono in grado di dimostrare l’amore di Dio, vissuto sulla loro pelle! Ci sono stati grandi santi che hanno visto Gesù, in varie apparizioni, perché chi vi crede viene definito meno intelligente (bigotto, credulone), rispetto a chi crede nella scienza?
Nella storia dell’umanità sono successi e continuano a verificarsi miracoli, guarigioni improvvise che la scienza non sa spiegare, queste guarigioni vengono viste da parecchie persone, e analizzate da medici e scienziati anche atei, eppure c’è chi non crede. Perché?

Ci sono stati grandi scienziati, come Ampere, Pascal, Einstein, Newton, Keplero, Galilei, Alessandro Volta, e tanti altri, eppure c’è ancora chi da ignorante e presuntuoso continuare a chiamare bigotti i credenti in Dio!

Chi non vuole credere in Dio è solo per testardaggine e presuntuosità, non certo perché è dotato di una intelligenza superiore ai credenti.
Dio non vuole donare a costoro la fede?

Dio vorrebbe donare la fede a tutti, ma purtroppo i figli del diavolo sono assai presuntuosi e rifiutano i doni di Dio!


Torna ai contenuti | Torna al menu