Date a Cesare quel che e' di Cesare e a Dio - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Date a Cesare quel che e' di Cesare e a Dio

"Date a Cesare quel che è di Cesare"

La frase di Gesù non è riferita ad ogni azione del quotidiano, ma nella fattispecie solo al pagamento delle tasse.

Ci sono argomenti di fede che toccano per forza la sfera sociale e quindi politica, come l'eutanasi, i matrimoni omosessuali, l'aborto, il divorzio ecc.,

noi cristiani non dobbiamo dare a Cesare (Lo Stato) i nostri ideali, la nostra fede, assoggettandoci a leggi che sono sbagliate perchè fatte da uomini corrotti negli ideali, a talvolta anche materialmente per interessi economici.

Io, da cristiano, non darò mai a Cesare, il mio assenso sui matrimoni gay, o su tutto quello che va contro gli insegnamenti di Gesù!

Questa ideologia satanica, mascherata da laicismo, e inserita nel "politicamente corretto" in realtà sta sfasciando la società civile, dove tutto è permesso, in nome di una libertà fittizia.

Questi sapientoni del nulla, come Benigni, sono attaccati più all'apparire che all'essere, ci viene a spiegare la divina commedia, o la Costituzione,

ma la vera libertà è Cristo, non le opere degli uomini limitati, e talvolta interessati a determinate correnti ideologiche.

In realtà siamo sotto dittatura, l'ideologia del "politicamente corretto" è una dittatura, che sbeffeggia, emargina, e accusa chiunque manifesti idee contrarie, come ad esempio noi cristiani.

Se, ad esempio, io in un talk show, esprimerei le mie idee contrarie ai matrimoni gay, e citerei la Bibbia che avverte chiaramente gli omosessuali, che il loro accoppiarsi contro natura è maledetto da Dio, verrei immediatamente zittito, e poi sbeffeggiato dai benpensanti di turno. Verrei bollato come ottuso, medievale, razzista, omofobo, ecc..

In pratica oggi noi cristiani veniamo censurati, e non invitati nelle trasmissioni, (vedi Antonio Socci, Messori, Introvigne, ecc..)

Nessuno si deve permettere di alzare il dito e dire "scusate non è vero che Dio benedice l'amore omosessuale" si viene sbranati.

Se non è dittatura questa cos'è?

Ecco, a queste condizioni, io non darò mai a Cesare, quello che non gli appartiene!

Tuttavia molti sono convinti che Cesare sia giusto, e Cristo sbagli!



Torna ai contenuti | Torna al menu