Agopuntura e cristianesimo problemi spirituali - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'AGOPUNTURA e il Cristianesimo
qualche problemino spirituale c'è

stampa articolo


L'inganno astuto delle medicine alternative



agopunturaL'agopuntura, tecnica di origine cinese, è anch'essa crescentemente impiegata nell'Occidente, soprattutto come tecnica anestetica, talvolta con risultati sorprendenti. Tuttavia, non è solamente impiegata contro il dolore, ma si cerca di applicarla contro ogni tipo di malattia, dal raffreddore da fieno all'ulcera duodenale. Ma quali sono i principî dell'agopuntura cinese? L'agopuntura sembra risalire all'epoca dell'imperatore Huang Ti (circa 5.000 anni fa). I suoi insegnamenti, dapprima tramandati oralmente, furono poi raccolti in un testo che racconta le discussioni di Huang Ti con medici e ministri del tempo. Il testo cerca di integrare le funzioni dell'uomo con le funzioni dell'Universo. Il mondo, secondo loro, era costituito da cinque elementi che sono stati messi in correlazione con cinque organi solidi: il cuore, i polmoni, i reni, il fegato e la milza. Questi organi stanno in una strana relazione di amicizia e di avversità tra loro, riflettendo le qualità dei cinque elementi: legno, fuoco, terra, metallo e acqua. Quindi, i reni sono organi di acqua e sono nemici del cuore che è organo di fuoco. Ogni organo è poi correlato con un pianeta e con una stagione dell'anno. Ad esempio, il cuore è correlato con l'estate. Si noti la visione infantile e prescientifica di tutto ciò! In effetti, in quel tempo, sezionare un corpo umano era proibito in Cina per ragioni religiose; quindi, i cinesi avevano un concetto molto approssi-mativo dell'anatomia umana. Essi pensavano, ad esempio, che mentre il cervello era un organo insignificante, la milza era invece il centro del ragionamento. Le cose cominciarono a cambiare quando in Cina giunsero dall'Europa i primi concetti occidentali a proposito della malattia e della guarigione. Per quanto i concetti medici europei di allora fossero assai poco avanzati rispetto alla medicina attuale, tuttavia erano così convincenti da indurre nel 1882 il Grande Comitato Medico Imperiale ad abbandonare l'agopuntura, abbracciando la medicina occidentale. Circa un secolo più tardi, nel 1929, fu addirittura il governo del Kuomintang a dichiarare ufficialmente abbandonata l'agopuntura. Tuttavia, le vecchie pratiche sopravvissero al cambiamento legale a causa della resistenza delle grandi masse della popolazione rurale. La cosa più significativa che permise la sopravvivenza dell'agopuntura era però l'eccessiva scarsità dei medici laureati in Occidente. È curioso: tanti in Occidente ritornano all'antica medicina cinese che i cinesi hanno rifiutato da tanto tempo, riconoscendo la superiorità della medicina occidentale!

livelli dell'agopuntura


L'agopuntura ha le sue origini nel Taoismo, un'antica religione cinese. Il Tao è l'energia cosmica universale dietro l'ordine della natura. Il Tao ha due facce, lo yin e lo yang, che sono due opposti, ma tuttavia sono la stessa cosa. In contrasto con l'insegnamento cristiano, il taoismi non distingue le forze opposte luce-tenebre, Dio-Satana. Il bene ed il male, secondo il taoisti, vengono quindi dalla stessa sorgente. Per i cinesi non c'è contraddizione tra religione e magia, né tra puro ed impuro. Ma nell'agopuntura, fin dall'inizio, c'è anche un suo lato oscuro e occulto, che non affiora facilmente. Intanto bisogna sottolineare la realtà pocotao nota dell'esistenza di tre livelli di agopuntura. Un primo livello esoterico che è quello medico, apparentemente usato per combattere il dolore e di uso comune. C'è poi un secondo livello esoterico-iniziatico (denominato «agopuntura esorcistica») e avrebbe lo scopo di allontanare gli spiriti maligni. Ma gli stessi maestri di agopuntura raccomandano di non usarla, perché molto pericolosa (basta leggere infatti le testimonianze di chi ne è stato vittima!). Durante l'impiego di questa tecnica avvengono fenomeni straordinari; si dice che gli aghi arrivino fino a fondersi, per lo straordinario sprigionarsi di «energie», ma si parla anche di eccezionali fetori e di disturbi che colpiscono tutti i presenti (non sembrano affatto manifestazioni... mediche!). Infine, esisterebbe un livello ancora più esoterico, chiamato «agopuntura imperiale», a cui sembra che fossero sottoposti tutti i Mandarini (i governatori) dell'impero cinese e che aveva lo scopo di impedire che essi si ribellassero all'imperatore. In pratica, il più colossale sistema di controllo mentale, forse ipnotico, mai usato dall'uomo. Che cosa si nasconde dietro questi ultimi due livelli? Quali sarebbero le «energie» in atto? La parte occulta dell'agopuntura è purtroppo usata da molti agopuntori, anche se va detto tuttavia che altri medici che praticano l'agopuntura si trovano a disagio con l'eredità filosofica e occulta implicata nella loro professione. L'Accademia Tedesca di Agopuntura, ad esempio, rigetta ogni spiegazione che implichi le «energie disordinate» dette «energie perverse». Altri invece rifiutano completamente la filosofia cinese. Ma c'è una terza categoria che sostiene che gli eccezionali successi dell'agopuntura: «Si possono ottenere solo quando l'operatore segue i principî messi a punto attraverso i millenni» 7. Continua ancora il Prof. Claus Schnorrenberger, grande specialista di agopuntura: «È assolutamente necessario che l'agopuntore, se vuole avere un successo significativo, segua le teorie dell'antica medicina cinese. Se l'agopuntore non tiene conto delle antiche teorie, tutt'al più può solo praticare una stimolazione non specifica» 8. George Ohsawa, il padre della macrobiotica, a sua volta dichiara che «la medicina orientale non può essere separata dalle sue radici filosofiche» 9. È per questo che molti operatori psichici considerano l'agopuntura come prova del proprio insegnamento occulto.

I risultati dell'agopuntura


agopuntura - energiaSi comincia con l'escludere come punto di riferimento la scienza e si afferma che l'agopuntura è un derivato dell'antropologia orientale (cioè della concezione che dell'uomo avevano le civiltà dell'antico Oriente). Si sposta cioè il problema dal terreno scientifico a quello filosofico. Poi - in obbedienza a tale concetto filosofico - si afferma semplicemente che «l'uomo è energia» 10. Quali sono i risultati dell'agopuntura? Un agopuntore, tutto entusiasta di essa , così scrive: «Quando ci si rivolge all'agopuntore senza pregiudizi, si potrà sperimentare l'autentico valore dell'agopuntura, perché basata sulla potenzialità delle risorse umane che superano spesso i limiti della speranza» 11. Riemerge continuamente il delirio di onnipotenza, che sta sempre sotto i sogni New Age, che accompagna sempre più spesso i discorsi delle terapie alternative. In linea con tale delirio, una maga, su un canale televisivo, spiegava che il terzo millennio, in cui siamo entrati, avrebbe rappresentato il raggiungimento dell'ideale umano più anticristiano possibile nella sua essenza; e cioè l'uomo non avrà più bisogno di nessuno (cioè di Dio), perché sarà capace di fare tutto da solo.

Così l'uomo sarà Dio! Come non riconoscere in ciò l'antica tentazione di Satana che disse nel giardino dell'Eden all'incauta Eva: «Voi sarete come Dio»? Tutti questi concetti affondano le radici nelle religioni monistiche dell'Oriente e hanno uno scopo ben preciso: spazzare via Gesù Cristo e il cristianesimo. Il signor Monti, pieno com'è di entusiasmo per l'agopuntura, scrive: «Secondo la concezione orientale, tutta la realtà è energia» 12. Siamo tornati all'idea che tutto è energia, con il solito meccanismo: Dio è energia, tutto è energia, l'uomo è energia, l'uomo è Dio. Ma c'è di peggio! Secondo tale pensiero, tutti gli opposti sono parte della stessa realtà; allora il bene è uguale al male e Satana è uguale a... Dio. Infatti, «l'energia comprende lo Yin e lo Yang, cioè tutta la realtà è dialettica, è dinamica, è sintesi-antitesi, è yin-yang» 13. Leggendo che il bene è uguale al male e che Satana è Dio... siamo al limite del delirio! Lo stesso Monti scrive che, perfino se l'agopuntura occidentalizzata un giorno scoprisse gli stessi punti dell'agopuntura cinese, rimarrebbe ugualmente inconciliabile e lontana dall'agopuntura cinese «per una diversa forma mentale, operativa, clinica, diagnostica, profilattica e terapeutica». Infatti, perderebbe tutta la sua parte magica ed esoterica per diventare una normale terapia medica. L'autore afferma anzi di non volere che l'agopuntura faccia «il suo ingresso nelle facoltà mediche», come già sta accadendo alle facoltà di medicina orientali, che abbandonano progressivamente queste terapie per occidentalizzarsi. Non si accorge tale autore che, così dicendo, fà capire a tutti che l'Occidente va raccogliendo misticamente quello che l'Oriente, dopo verifica scientifica, ha abbandonato?

I pericoli dell'agopuntura


Vale la pena riflettere anche un poco sui problemi che potrebbero derivare dall'agopuntura agli ignari «pazienti». Nello stesso testo del Monti troviamo descritti i possibili pericoli che l'agopuntura racchiude in sé: «A questo proposito è opportuno sottolineare che non è assolutamente vera l'affermazione secondo cui l'agopuntura se non fà bene, non fà neanche male. Non si deve dimenticare che essa si basa sulla manifestazione dell'energia umana; l'errore può portare alla malattia, fisica o psichica, alla morte anticipata» 14. Insomma, ogni paziente deve stare bene attento perché rischia addirittura «la malattia fisica o psichica, la morte anticipata»! Chi si sente veramente di far dipendere il proprio equilibrio psichico, la propria salute o perfino l'accorciamento della propria vita dalle punte di alcuni aghi cinesi? Tutto questo - anche se è stato scritto per dimostrare la grande potenza dell'agopuntura - avvicina questa tecnica più al mondo oscuro della magia che a quello delle terapie mediche. Il Dr. Mezzetti, nel suo ottimo libro, scrive: «Tralascio di parlare di altre cose ancora meno serie, quali l'iridologia, la riflessologia plantare, il reiki, l'aromaterapia, i cristalli, la piramide, ecc... Se due delle più usate terapie alternative pongono tanti interrogativi, quanti ne porrebbero gli altri»? 15.

dal sito
http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/articoli/pericoli_medicina_alternativa.htm#III_LAGOPUNTURA

Torna ai contenuti | Torna al menu