Zwingli protestantesimo classico liberale radicale - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Huldrych Zwingli

“Fu il Fondatore del protestantesimo svizzero, da dove Calvino gli successe dopo che Zwingli morì sul campo di battaglia. A Zurigo Zwingli introdusse la Riforma in maniera graduale, inizialmente addirittura con il consenso delle autorità cattoliche romane. Nel 1522 produsse il primo dei suoi numerosi scritti riformati, con cui le sue idee si diffusero in lungo e in largo per tutta la Svizzera. Entro la fine del 1525, la Riforma a Zurigoera stata quasi del tutto portata a termine: la messa era stata abolita e sostituita da un semplice servizio eucaristico. Poiché anche altri cantoni svizzeri decisero di appoggiare la Riforma, la mèta di Zwingli di avere una Svizzera evangelica unita sembrava raggiungibile (classica bramosia di superiorità).tale scopo, egli formò un'alleanza di cantoni evangelici; ma i cantoni cattolici, sentendosi minacciati, formarono un'alleanza contrapposta.
Ne scaturì una guerra, nel 1529. Dopo una breve tregua, i combattimenti ripresero nel 1531, e Zwingli stesso fu ucciso sul campo di battaglia, a Kappel.  
In pratica, Zwingli scoprì che cercare di ascoltare sinceramente la Parola di Dio non necessariamente poneva fine a ogni disaccordo.
Si trovò infatti coinvolto in una controversia con altri due gruppi riformati riguardo alla natura dei sacramenti. Per cominciare, a Zurigo vi erano alcuni che volevano una riforma più radicale: non soddisfatti di una chiesa di stato riformata, chiedevano una chiesa libera, composta da cristiani impegnati, di cui si potesse entrare a far parte attraverso il battesimo da adulti. All'inizio, Zwingli e questi radicali avevano molto in comune; ma nel 1525 le cose precipitarono, e il consiglio municipale di Zurigo, con il consenso dello stesso Zwingli, istituì nei loro confronti delle misure repressive.(vedete da quale pulpito viene la predica? Di solito queste sono contestazioni mosse alla Chiesa Cattolica, loro con quale autorità imponevano misure restrittive? In base a che cosa? Ad una interpretazione libera della Bibbia??, ndr Mario)seconda controversia — quella con Lutero — riguardava la presenza di Gesù Cristo nella Cena del Signore. Lutero, pur rifiutando la dottrina cattolica romana dellatransustanziazione, continuava a credere nella presenza reale del corpo e del sangue di Cristo "in, con e sotto" le specie del pane e del vino ( che in pratica è quasi la stessa cosa...).
Nel 1524 Zwingli fu convinto dall'olandese Cornelius Hoen (Honius) ad abbandonare questo modo di pensare, (Dunque, si accusa la Chiesa Cattolica di interpretare la Bibbia, ma si accolgono pensieri di altri uomini, purché contro la Chiesa??!!Da allora in poi, infatti, rinnegò la dottrina della presenza reale e sostenne che il panee il vino sono semplici simboli delcorpo e del sangue di Cristo, chiudendo in definitiva ogni rapporto con Lutero. Affermava che mediante l'azione dello Spirito Santo, Gesù Cristo è presente al servizioeucaristico — ma quanto al suo corpo e al suo sangue, cioè la sua umanità, essi rimangono in cielo, alla destra del Padre. La Cena del Signore sarebbe una commemorazione di ringraziamento con la quale possiamo guardare all'opera di Gesù Cristo compiuta sulla croce. (Faccio notare che nei Vangeli si parla di MEMORIALE, prendete il vocabolario e guardate la differenza che c'è fra i due termini, dunque una traduzione volontaria del termine per convalidare una personale decisione, ndr fratello Mario)”


fonte: Enciclopedia delle religioni CESNUR





Torna ai contenuti | Torna al menu