Si sveglia dallo stato vegetativo poco prima che la uccidessero - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

CLAMOROSO: SI RISVEGLIA DAL COMA IRREVERSIBILE APPENA PRIMA CHE I MEDICI LE STACCHINO LA SPINA
da 28 febbraio 2009

Credevano che fosse entrata in coma irreversibi­le, che non ci fosse più niente da fare. Ma si sbagliavano. Lori Smith, un’americana di 38 anni originaria dell’Ohio, era finita in questo stato subito dopo aver partorito il 31 dicembre scorso.
 Dai medici era arrivato un giudizio che pesava come una condanna senza appello: coma irreversibile. Ma incredibilmente ieri la Smith è tornata a casa dall’ospedale e ha potuto finalmente abbracciare la sua terzogenita, Delilah Grace.
 Incredibile la dinamica che ha portato i sanitari, ma prima ancora i suoi familiari, a rendersi conto che la situazione della paziente era tutt’altro che compromessa. Nel darle l’ultimo saluto, i figli più grandi le avevano chiesto di sbattere le palpebre, quasi a dimostrare che li amasse ancora. Una prova d’amore che si è trasformata in un preziosissimo segnale di vita per chi da giorni verificava le sue condizioni, senza immaginare le possibilità di un recupero: all’improvviso, infatti, gli occhi della donna si sono miracolosamente mossi, dando così inizio alla sua lenta ripresa.
 Lori Smith era rimasta in coma per due settimane fino a quando, lo scorso 14 gennaio, i familiari avevano deciso di far staccare la spina alle macchine che la tenevano in vita, perché i medici l’avevano dichiarata senza speranza. Proprio quella prova di vita ha rappresentato il momento di svolta: da lì è iniziata la progressiva ripresa della donna americana che ieri ha potuto riabbracciare tutti i suoi cari dopo una lunga convalescenza.

Fonte: 28 febbraio 2009
Pubblicato su BastaBugie n. 85

Torna ai contenuti | Torna al menu