Profezie tdG sul Times - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le "profezie" dei Testimoni di Geova

Sono passati parecchi anni e il tempo ha dimostrato
quanto fossero "vere" le predizioni dei TdG.

Articolo sui Testimoni di Geova pubblicato nella rivista Times del 18 luglio 1969.

Testimoniando la fine

Se questa dovesse essere l'ultima volta che migliaia di Testimoni di Geova si riuniranno la prossima settimana nello Yankee Stadium di New York per un'assemblea internazionale, questo non li stupirebbe molto. Infatti, essi si attendono il cataclisma di Armaghedon entro i prossimi pochi anni. Gli ultimi calcoli di questa vigorosa setta, orientata in senso escatologico, datano la fine del mondo per l'autunno del 1975.

Spaventosa come può essere rappresentata dai seguaci di altre religioni, la fine è una prospettiva che rallegra i cuori dei 323.688 membri americani della Watchtower Bible and Tract Society, come i Testimoni sono ufficialmente conosciuti (il numero mondiale degli aderenti: 1.155.826).
Nel 1914, secondo i calcoli della setta, "il calendario di Dio" ha dato inizio agli ultimi giorni. Da quel momento, i Testimoni sono impazienti di vedere la fine "di questo malvagio sistema di cose" e l'inizio del millennio. Secondo la loro interpretazione letterale della Bibbia, basata su Rivelazione 14:1, il Signore Dio sceglierà allora 144.000 Testimoni per regnare con Cristo in cielo. Il resto rimarrà sulla terra per convertire gli increduli; alla fine dei 1000 anni, i malvagi saranno distrutti, mentre i saggi continueranno a godere di un Paradiso mondiale. Nel suo discorso conclusivo che chiuderà la settimana di assemblea che ha  radunato delegati di 78 paesi, il presidente della setta, Nathan H Knorr,  nato in Pennsylvania, parla con sicurezza della "Prossima Pace di Mille Anni".


Una disciplina teocratica

L'assemblea di New York ha iniziato una serie di edificanti sessioni di letture e di drammi biblici che i Testimoni terranno in 25 città in tutto il mondo, da Pomona a Parigi passando da Papeete, da ora fino a dicembre. Sotto la supervisione di una disciplina teocratica diretta da Knorr dal quartier generale di Brooklyn, i Testimoni affermano di predicare la loro versione del vangelo di Dio in 200 paesi.

Più della maggior parte degli altri credenti, i Testimoni incontrano costantemente dei problemi con la legge, negli Stati Uniti come altrove. Essi rifiutano il servizio militare, non per obiezione di coscienza, ma per la dubbia rivendicazione che ogni membro battezzato della setta è un ministro; come risultato, un'inchiesta ha rivelato che 300 giovani Testimoni americani erano in prigione lo scorso anno per questo motivo. Attualmente essi incontrano difficoltà nella maggior parte delle nazioni africane. Nello Zambia, per esempio, 3.700 figli di Testimoni sono stati espulsi dalle scuole pubbliche per aver rifiutato di salutare la bandiera, gesto che essi rifiutano di fare in quanto esprimerebbe un genere di lealtà che essi rivolgono sola a Dio.

Nuove visite

Con Armaghedon così vicino, i Testimoni non sprecano il loro tempo in progetti di miglioramento sociale come fanno le altre chiese, invece si concentrano sugli angoli delle vie e nell'opera di porta a porta. L'anno scorso, per esempio, i ministri testimoni hanno trascorso più di 208.666.762 ore in predicazione, e hanno fatto  89.903.578 nuove visite a coloro che sono stati abbastanza interessati da accettare un libro o delle riviste, ma hanno ottenuto solo 82.842 battesimi - più di 1.000 nuove visite per un convertito.

I Testimoni credono che la prova che la fine è vicina si basi sulle Scritture. Da un lato, la loro interpretazione della cronologia biblica rivela che Adamo ed Eva sono stati creati nell'anno 4.026 a.C. Aggiungendo 6000 anni ai sei giorni della creazione di Dio, essi credono che il riposo paragonabile al sabato, comincerà nel 1975 - benché I Testimoni evitino prudentemente una predizione formale collegata a quest'anno. Per di più, la promessa di Cristo che "questa generazione non passerà prima che tutte queste cose avvengano" significa che la generazione in vita nel 1914, quando iniziarono gli ultimi giorni, vedrà Armaghedon. Mentre osservano la rarefazione delle file di questa generazione, i Testimoni sono consapevoli che il periodo fissato sta terminando. (dal sito inftdgeova.it)


Le varie date e scadenze, rivelatesi immancabilmente false, vengono costantemente rinnovate e la fine viene continuamente posticipata: i nuovi seguaci della Torre di Guardia spesso ignorano le "profezie" espresse anni o decenni prima e continuano così fiduciosi a prestare ascolto al loro Corpo Direttivo.

Torna ai contenuti | Torna al menu