Pedofilia tra Pentecostali - Pastore abusa della fedele - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

13/04/2011 by butindaroilluminato

Violenza sessuale, 10 anni al predicatore teramano che abusò dell’adepta minorenne
Teramo – Aveva abusato di un’adepta all’epoca minorenne. Il pastore evangelico pentecostale teramano Eliseo Capriotti, 54 anni, è stato condannato a 10 anni di reclusione. Finisce dunque una vicenda molto scabrosa che, aveva visto coinvolta una ragazzina di appena 13 anni all’epoca dei fatti, verso la fine degli anni 90.

Il Pubblico Ministero Laura Colica durante la requisitoria aveva richiesto 8 anni ma il tribunale collegiale è andato oltre. L’uomo, secondo l’accusa, avrebbe abusato più volte della ragazzina, tentando di violentarla e masturbandosi davanti a lei
nella sede teramana del gruppo religioso, in una palazzina di via Pigliacelli. I fatti erano stati raccontati dalla stessa ragazzina che aveva riferito agli inquirenti e poi in Tribunale anche di essere stata minacciata dal predicatore ripetutamente, costringendola al silenzio per anni. La ragazza,originaria pugliese, era arrivata a Teramo appena guarita da un tumore, inviata qui dai genitori che avevano deciso di farle passare un periodo dai confratelli teramani. Ma il tutto si è trasformato in un incubo. Abusi su abusi, secondo il racconto. Violenze che ha avuto la forza di denunciare solo dopo molti anni quando la giovane torna in Puglia a riprendere gli studi, sposa un confratello della sua stessa chiesa e diventa madre. Il collegio di Teramo oltre ai 10 anni di reclusione ha condannato il pastore al risarcimento di 300mila euro. I suoi difensori, gli avvocati Gennaro Lettieri e Fabrizio Acronzio, tuttavia, pare abbiano intenzione di impugnare la sentenza e fare richiesta per l’appello.

Torna ai contenuti | Torna al menu