Joseph Ranalli ex evangelico Testimonianza - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

JOSEPH RANALLI: Più proseguivo nei miei studi più mi rendevo conto che la Chiesa fondata da Cristo era la Chiesa cattolica.
pubblicata da Bibbia di Gerusalemme ed Eresie Pentecostali a Confronto il giorno Martedì 9 ottobre 2012 alle ore 23.48 ·

Ha scritto la sua testimonianza e parla così: Nacqui in una famiglia cattolica che frequentava tutte le domeniche la Chiesa. Anche mia moglie era cresciuta in una famiglia cattolica, ma smise di andare a messa dopo il divorzio dei suoi genitori. Ci sposammo e, anche se non andavamo a messa tutte le domeniche, facemmo battezzare la nostra prima figlia Britney. Quando cambiammo casa e ci trasferimmo nella contea di Orange, cercammo una chiesa vicina e un nostro vicino ci invitò alla chiesa Calvary Chapel (Cappella del Calvario).

Dopo alcuni mesi di frequentazione regolare di questa chiesa e fatti alcuni amici, cominciai a nutrire risentimento verso la chiesa cattolica. Vedevo che la gente della mia nuova chiesa parlava del Vangelo con entusiasmo. Parlavano della nuova nascita, che Gesù ci aveva perdonato i nostri peccati e che dovevamo accoglierlo come Salvatore e sottomettergli le nostre vite. Credevamo chei in questa chiesa si coltivasse la fede come l’avevano vissuta i primi cristiani. Negli anni seguenti, studiando la Bibbia e conoscendo cristiani ferventi, ci sentimmo contenti. Il nostro principale problema era che la maggioranza dei nostri amici e familiari erano ancora cattolici.

Ma qualcosa accadde. Una famiglia venne a vivere vicino a noi. Erano John e Cheryl, convinti cattolici. Io rimasi frastornato quando seppi che prima di divenire cattolici erano appartenuti alla nostra chiesa Calvary Chapel di Costa Mesa, in California. Io non potevo concepire questo cambiamento. Un giorno un vecchio amico, Pat Bump, mi disse che stava costituendo un gruppo cattolico in difesa della sua fede. Pat ed io facemmo molti discorsi per un lungo periodo riguardo a questo. Mio padre mi diede un libro “Contestando un fondamentalista” scritto da Fr Albert Nevins e lo lessi con avidità. Io non sapevo che la dottrina cattolica avesse basi bibliche. Per questo, per risolvere i miei dubbi, mi recai da un nostro pastore, ma non risolsi nulla.

Io amavo la nostra chiesa, ero contento, e, ancor più, ricordavo la mia vuota vita da cattolico. Per questo credevo che la Chiesa cattolica fosse vuota e i suoi fedeli fossero spiritualmente morti. Io non potevo immaginare che Dio volesse che io lasciassi la mia chiesa per la Chiesa cattolica. Ma, un giorno, ci trovavamo a casa di Cheryl e John e ci invitarono ad andare il giorno seguente a messa e, benché non avessimo alcun interesse, decidemmo di andarci per curiosità. I nostri amici si comunicarono con molta devozione. Io mi sorpresi che ci fossero molti cattolici legati alla loro fede e mi diedero alcuni libri da leggere: dopo aver passato un fine settimana con parecchi cattolici, credo, qualcosa cambiò in me riguardo alle mie idee sulla Chiesa cattolica. Dissi al mio pastore che stavo studiando in profondità la fede cattolica e chiesi a Pat Bump che mi procurasse gli scritti dei Padri della Chiesa delle origini che si supponeva fossero molto simili agli insegnamenti della Chiesa Calvary Chapel. Ma io scopri che erano più vicine alle idee della Chiesa cattolica. Dopodiché decisi di concentrare i miei studi sulla sola fede e la sola Scrittura, che sono i pilastri della chiesa rinata dopo la riforma.

Nessuno dei Padri della Chiesa primitiva parla della sola Scrittura o della salvezza attraverso la sola fede. E osservai che vi erano più di 28.000 comunità differenti che studiavano la stessa Bibbia, dando interpretazioni differenti. Più proseguivo nei miei studi più mi rendevo conto che la Chiesa fondata da Cristo era la Chiesa cattolica. Più leggevo, più mi convincevo. E così a poco a poco nacque l’idea di tornare nella Chiesa cattolica per esser fedele a Cristo.

Ora, osservando tutto ciò che è accaduto, vedo che Dio ha benedetto me e mia moglie più di quello che avremmo potuto immaginare. Una delle benedizioni è lo star insieme alla mia famiglia nella Chiesa cattolica. Dopo il “ritorno a casa”, avemmo il privilegio di tenere un corso in parrocchia sull’apologetica e su come difendere la fede cattolica. Dio ha voluto che condividessimo la nostra fede rinnovata con molti ex cattolici e con molti cattolici per rinsaldare la loro fede. Ora evangelizziamo quanto possiamo e cerchiamo di far capire a tutti che siamo veramente “evangelici” nella Chiesa fondata da Cristo, che è la Chiesa una, santa, cattolica e apostolica.


Tratto da: "Ritorno a Casa. Cristiani, atei ed ebrei convertiti alla fede cattolica"

Torna ai contenuti | Torna al menu