Jimmy Swaggart il predicatore erotico - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

IL PREDICATORE EROTICO: JIMMY SWAGGART

PORN-AGAIN CHRISTIANITY

In che modo si affloscia un televangelista? Va a puttane. Letteralmente. I televangelisti non hanno standard di verità, e dunque è difficile coglierli in flagranza di menzogna. Possono rastrellare mucchi di soldi mugolando come matti, perciò non hanno bisogno di rubare veramente (anche se alcuni lo fanno). Ma quello che succede di solito è che per quanto sante siano le loro anime, non riescono a evitare che quel vecchio Satanasso faccia fare qualcosadi veramente PESSIMO alla loro carne buona a nulla.

Così è andata per Jimmy Swaggart, il televangelista più popolare d’America, e anche il più farisaico. La storia inizia con la decadenza sulla personale Airline Highway del Diavolo, la strada che va alla Città del Peccato, continua con la tentazione sulle strade deserte della California del Sud, e termina con l’oblio sull’autostrada I-10.

Se Jimmy Swaggart non esistesse, noi comuni mortali avremmo dovuto inventarcelo. Naturalmente, se avessimo creato un personaggio così, ci avrebberoaccusati di calunnia malvagia. Per fortuna, la realtà è più bizzarra di qualsiasi vicenda di devozione e di Pentecostalismo psicotici che avremmo maipotuto inventare. Seguire Swaggart sull’Autostrada verso l’Inferno ci porta sulla Via Regia dell’Inconscio Evangelista. Ci rivela « Tutto ciò che avrestevoluto sapere sul sesso tra i fanatici religiosi, ma che eravate troppo nauseatiper chiedere ». Ci dà un corso breve di Psicologia di massa del fondamentalismo.Nelle scappatelle di Swaggart cogliamo il ritorno del represso (con vendetta),e la reductio ad absurdum dell’Io fascista, patriarcale-autoritario e avvoltoda una corazza caratteriale.


Nel mondo rigidamente dualistico e manicheo del fondamentalismo, tutto è nero o bianco, buono o cattivo, dannato o salvato. Questo modo divedere produce una scissione morbosa e schizoide all’interno degli stessi fondamentalisti. Più i loro Io pubblici sono assorbiti dalla ricerca fanatica della divinità, della devozione ipocrita e delle crociata paranoica contro il male, più imputridiscono e dilagano i loro Sé brutti, segreti e rimossi. Il sonno della ragione produce mostri - e poiché il fondamentalismo manda la razionalità in coma profondo, scatena creature inquietanti. I fondamentalisti cantano la lodedi essere Figli di Dio, e contemporaneamente anelano in segreto ad entrare incontatto con il Figlio interiore del Diavolo.

L’esempio migliore di tutto questo è il Reverendo Jimmy Swaggart. In pubblico, Swaggart conciona sul bisogno di purificarci nel Sangue dell’Agnello, sulla ricerca della purezza morale e sull’importanza di una vitabuona e pulita. In privato desidera intensamente la depravazione più infima esporca. Swaggart trasuda orgoglio, arroganza, fiducia in se stesso, e un’ipocrisiatrionfante. Segretamente desidera invece essere umiliato, punito, sottomessoe degradato. In pubblico, Swaggart tesse le lodi dei sani valori familiari esalta il ruolo delle donne, che meritano - dice - solo rispetto e riverenza. Ma quando lascia libera la sua immaginazione schizoide, trova nelle donne tutto lo sporco e il lurido cui anela.


LA CELEBRITÀ, LA RICCHEZZA E IL FANATISMO

Al vertice della sua popolarità, Jimmy Swaggart è stato il televangelistacon l’audience più numerosa: tre milioni di telespettatori per il suo programmasettimanale, e un forte seguito per le apparizioni televisive quotidiane. Ilfatturato annuo del suo impero religioso ammontava a 210 miliardi di lire. Riceveva fino a 150mila lettere al mese, e i suoi generosi spettatori producevanouna media di 45$ per ogni busta di offerte. Aveva costruito una grandechiesa con 7.500 parrocchiani devoti. Lo Jimmy Swaggart Bible College, conun grande campus fuori Baton Rouge, in Louisiana, era cresciuto in soli quattroanni fino a 1.500 studenti (1988), e aveva investito in opere di edilizia 70miliardi di lire in due anni. Il College formava folti gruppi di iniziati al Vangelo secondo Santo Jimmy, ma era anche il centro di una enorme azienda multimedialeche sfornava milioni di libri, opuscoli, nastri audio e videocassette.

Lo stesso Swaggart non aveva certo fatto voto di povertà. Viveva in unaproprietà di 40 acri, e nel tipo di casa da un milione di dollari che in Louisianaè stata a lungo l’appannaggio di governatori corrotti e di avidi managers delpetrolio. Swaggart aveva anche un appartamento a Palm Springs, California, epoteva disporre di un jet privato Gulfstream.

Il successo di Swaggart derivava soprattutto dai suoi doni carismatici effettivamente straordinari. Come il suo celebre cugino Jerry Lee Lewis, Swaggart ha un potere quasi miracoloso sul suo pubblico. È un performer di consumata abilità, e il suo repertorio è molto più ampio rispetto ai televangelisticoncorrenti. Bravo cantante e musicista, sa usare abilmente questi strumentiper creare effetti emotivi, sciogliendo i cuori del suo gregge e commuovendolofino alle lacrime copiose, e a copiose donazioni.

In quanto Pentecostale attivo, ricorre di frequente alla glossolalia, mettendosi a parlare le lingue a intervalli appropriati. Eccita la folla con la sua oratoria, portandolaverso acmi emotivi. Pochi possono superarlo nella sua evocazione del fuoco e dello zolfo, e nella veemente denuncia di tutte le forme di peccato, corruzionemorale e mancato rispetto di Dio - o dell’America. Il suo mix unico dibuoni sentimenti e di fascismo spesso aggressivo è quasi sempre irresistibileper i suoi fan.

I FRUTTI AMARI DELLA COLLERA DI DIO

Swaggart è stato senza scrupoli quando ha dovuto aggredire i suoi concorrenti nella lotta per il controllo del Regno dell’Oro televangelico. In primoluogo, ha distrutto l’evangelista Marvin Gorman di New Orleans con le prove di un adulterio. Quando venne a conoscenza delle voci su varie relazioni sessualidi Gorman, picchiò duro in modo vendicativo contro questo concorrentelocale in forte ascesa nell’industria del televangelismo. Solo l’eliminazione totale di Gorman dall’etere e dal suo ministero poteva fermarlo, e non prestòascolto alle implorazioni di misericordia da parte del suo nemico sconfitto.

Qualche tempo dopo, diventò uno dei più virulenti nemici di Jim eTammy Bakker, i due più noti Apostoli della Consunzione a livello nazionale,e li definì « un cancro nel Corpo di Cristo ». Swaggart aveva molta voglia difare alcune abili incisioni nel Corpo Mistico per poterne asportare questeescrescenze maligne. I Bakker furono le sue vittime successive, e la loro importanterete televangelica poté cadere convenientemente nelle sue mani unte dal Signore, ancorché sporche di sangue.

Nel luglio 1986, Gorman diede le dimissioni dalla sua funzione di pastore della First Assembly of God, la piccola chiesa che aveva trasformato in una congregazione di 5mila membri in rapida crescita. Il crollo rovinoso di Gorman fu causato dalla severa condanna di Swaggart per i suoi adulteri, che avrebbero incluso tra l’altro anche una relazione di tre anni con la moglie di un collega pastore pentecostale.

Gorman ammise una botta di sesso con la donna in questione, la cosa selvaggia essendo avvenuta con un’opportuna Signora Savage [= selvaggia]; ammise anche di aver « abbracciato e fatto del petting con un’altra donna che stava assistendo sul piano spirituale ». Rifiutò però di riconoscere come vera l’affermazione di un’altra parrocchiana, secondo la quale il buon pastore avrebbe fatto sesso con lei ripetutamente nel quadro della sua assistenza spirituale per aiutarla ad affrontare l’accusa di essere lesbica. Swaggart continuò abbattere su tutte le accuse contro Gorman, accettando solo la resa incondizionata del suo sconfitto nemico in Cristo.......

Max Cafard

M. Cafard, L’anacoreta erotico: Jimmy Swaggart

ESSENDO IL RESTO DEGNO DI UNA RIVISTA PORNO LO ABBIAMO OMESSO

Torna ai contenuti | Torna al menu