Bambini di Dio setta di matrice cristiana - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Successo riscuotono anche i Bambini di Dio (Children of God), di recente hanno cambiato nome in "Famiglia dell'amore" movimento religioso americano di ispirazione cristiana, conosciuto anche come Famiglia dell’Amore (Family of Love), fondato nel 1969 a Huntington Beach (California) dal pastore metodista David Berg. Il movimento ha la sua sede principale a Montréal (Canada) e conta più di 70.000 fedeli. Lo scopo dei Bambini di Dio è quello di attuare la “rivoluzione di Gesù” per ottenere la salvezza dall’imminente fine del mondo. Anche il pastore Berg si riteneva divinamente ispirato, e anche lui purtroppo ha moltissimi fedeli.

Negli anni 1960 un movimento chiamato Jesus Revolution cerca di avvicinare gli hippies, particolarmente in California, al protestantesimo evangelico. Alcuni pastori assumono un atteggiamento intransigente verso la cultura del "sex, drugs, and rock'n'roll", mentre altri limitano la loro ostilità alla droga, assumendo un atteggiamento più comprensivo sulla musica e la libertà sessuale. Questa seconda prospettiva è adottata da David Berg (1919-1994), che era stato pastore dell'Alleanza Cristiana e Missionaria prima di dirigere il Light Club, un caffè evangelico di Huntington Beach, California, affiliato alla parachiesa
Teen Challenge. Nel 1968 i seguaci di Berg formano l'associazione Teens for Christ (il nome Children of God, "Bambini di Dio", sarà coniato più tardi da un giornalista, e accettato con gioia dal movimento). Berg comincia a ricevere visioni e rivelazioni; lo stesso avviene per altri membri del gruppo, alcuni dei quali profetizzano per il 1969 un grande terremoto in California.

Il movimento - anche in risposta a opposizioni - si divide in tre gruppi che percorrono gli Stati Uniti e il Canada come missionari. Berg assume in quegli anni il nome profetico di Moses David. Nel 1970 i Bambini di Dio si stabiliscono in un ranch presso Thurber (Texas) che appartiene a Fred Jordan (1909-1988), predicatore dell'organizzazione Soul Clinic per la quale Berg aveva lavorato dal 1953 al 1965. La propaganda missionaria ha successo, principalmente fra gli hippie e altri giovani, e a partire dal 1971 l'organizzazione di Berg si diffonde in tutti gli Stati Uniti. La maggior parte dei membri si impegnano a tempo pieno, spesso suscitando l'opposizione delle loro famiglie che si organizzano nel gruppo FREECOG (Free Our Children from the Children of God, "Liberate i nostri bambini dai Bambini di Dio"), il nucleo storico dell'intero movimento anti-sette negli Stati Uniti. Originariamente le polemiche riguardano soprattutto lo stile di vita comunitario e la contestazione del "sistema" da parte dei Bambini di Dio. Nella seconda parte degli anni 1970 i Bambini di Dio introducono una notevole libertà sessuale (da cui è esclusa solo l'omosessualità maschile), un tema che insieme all'enfasi sul ruolo profetico di Berg e ai suoi contatti con il mondo degli spiriti suscita nuove furibonde controversie, cui seguono anche indagini di polizia. Dalla fine degli anni 1970 e fino agli anni 1990, i Bambini di Dio operano nella maggior parte dei paesi in semi-clandestinità.


Le controversie aumentano quando - prima, nel 1974, su piccola scala e quindi nel 1976 per l'intero movimento - Berg introduce il flirty fishing ("pesca amorosa"), un paradossale metodo di apostolato in cui giovani adepte sono invitate a servirsi del loro fascino come strumento di missione per sedurre uomini "bisognosi d'amore" (arrivando spesso - non sempre - fino al rapporto sessuale) e indurli a convertirsi (o anche, in alcuni paesi e periodi, semplicemente a contribuire con offerte in denaro o a spendere la loro eventuale autorevolezza a favore del movimento). Per i critici si tratta semplicemente di prostituzione: ma la situazione è più complessa, perché la lettura di numerose testimonianze mostra che le discepole di Moses David sono davvero convinte di vivere una genuina esperienza di sacrificio "spirituale" per la loro causa. Non mancano anche problemi interni: un certo numero di leader locali sono criticati per il loro autoritarismo.

Berg risponde nel 1978 con la "Reorganization, Nationalization, Revolution" (RNR), che decentralizza radicalmente il movimento. Ne segue una situazione di semi-anarchia, e di sperimentazione ancora più radicale. Nel 1981 con la Fellowship Revolution una struttura gerarchica comincia a essere restaurata. Il ritorno alla struttura delle "case" rende però ancora più frequenti gli esperimenti di "rivoluzione sessuale", che raggiungono il loro apice intorno al 1982. In alcune delle "case" (non in tutte, e - secondo sentenze di tribunali che esamineranno queste vicende negli anni 1990 - neppure nella maggioranza) si verificano agli inizi degli anni 1980 episodi di molestie su minori, in relazione ai quali più tardi la dirigenza del movimento ammetterà di non avere sempre fissato regole sufficientemente chiare. Le accuse coinvolgono lo stesso fondatore e la sua famiglia.

Negli anni 1980 il movimento comincia inoltre ad avere problemi con una seconda generazione nata all'interno dei Bambini di Dio: due terzi della sua intera popolazione sono ormai composti da bambini e adolescenti. Alcuni degli adolescenti si rivelano "problematici" e sviluppano atteggiamenti che vanno da una generica ribellione a veri e propri casi di delinquenza minorile. In risposta, i cosiddetti "Victor Programs" sono avviati in varie località del mondo. La ricostruzione di questa esperienza è naturalmente diversa a seconda che provenga da ex-membri critici nei riguardi del movimento o da chi invece ancora ne fa parte.

Risulta comunque da istruzioni scritte ai responsabili dei programmi che la rieducazione comprendeva periodi di isolamento e di silenzio forzato; in alcuni casi questi periodi si sono protratti oltre i limiti suggeriti dalle istruzioni e sono stati accompagnati da altre aspre misure disciplinari, tanto che in anni successivi la dirigenza di The Family ha ritenuto opportuno scusarsi pubblicamente per questi episodi, dopo avere posto fine all'intera esperienza dei Victor Programs negli anni 1990.

Nel marzo 1983 Berg pubblica Ban the Bomb! ("Metti al bando la bomba!"), un documento che mette fine alla fase più radicale della sperimentazione sessuale. Anche a causa della diffusione dell'herpes, la libertà sessuale è limitata ai rapporti fra membri adulti del gruppo, esclusi rapporti con minori e con persone esterne al gruppo. Alla fine degli anni 1980 - e ancor più dopo la morte di Berg nel 1994 e l'adozione nel 1995 del Love Charter ("Statuto d'Amore"), che fissa i diritti e i doveri dei membri e detta norme precise sulla sessualità - il gruppo (che ha nel frattempo assunto il nome prima di Family of Love, e quindi di
The Family) ritiene che l'abbandono delle pratiche più controverse (flirty fishing compreso) permetta di uscire dalla clandestinità e di presentarsi nuovamente al pubblico. I movimenti anti-sette e, in alcuni paesi, la polizia riprendono però i loro vecchi fascicoli sui Bambini di Dio e procedono a un'ondata di arresti (in Argentina, in Spagna, in Francia, in Australia), a seguito dei quali i bambini - considerati vittime di abusi sessuali - sono spesso separati dai loro genitori. Benché i movimenti anti-sette e alcuni ex-membri mantengano le loro accuse, nel corso degli anni 1990 i tribunali, pressoché ovunque, dichiarano che i bambini non presentano segni di abuso sessuale e li riaffidano ai genitori.
Dopo la morte di Berg il movimento è guidato dalla sua seconda moglie, Maria, che ha sposato il braccio destro del fondatore, Peter Amsterdam.

Nel 1996 nuove controversie circondano la Loving Jesus Revelation, pubblicata in sette parti, dove si prospetta una relazione personale con Gesù Cristo con caratteri marcatamente erotici. All'interno, The Family - che conta nel mondo circa diecimila membri a tempo pieno (charter members), residenti in oltre ottocento comunità, quasi tremila membri aggregati (fellow members), residenti in 554 abitazioni, e oltre 33.000 "associati" (other members) - ha piuttosto il problema di un affievolirsi dell'entusiasmo originario, cui nel 1999 cerca di porre rimedio con un movimento di risveglio chiamato Shakeup 2000.

Eliminato il flirty fishing e stabilite norme che vietano la sessualità intergenerazionale fra adulti e minori - nel corso di una causa che si è svolta in Inghilterra, l'attuale dirigenza di The Family ha ammesso che, su questo punto, il fondatore stesso aveva commesso l'errore di non fissare regole rigorose - rimangono la considerazione favorevole della masturbazione, il principio dello sharing (che permette rapporti all'interno del gruppo fra persone che non sono marito e moglie), e in genere una visione ampiamente positiva della sessualità all'interno ma anche all'esterno del matrimonio. In The Family, peraltro, una percentuale sempre più ampia dei circa diecimila membri è composta da membri di seconda generazione, già nati nel movimento, il cui atteggiamento è spesso sorprendentemente lontano dal ribellismo antinomico e tipicamente hippie dei loro genitori.

Come sempre avviene, le profonde modifiche introdotte nel corso degli anni non sono state accolte da tutti i membri con favore, e si sono determinati diversi scismi, alcuni dei quali si proclamano fedeli a un "messaggio originario" di David Berg che sarebbe stato tradito dallo stesso fondatore negli ultimi anni di vita e comunque dai suoi successori dopo la sua morte.
Ma da chi sarebbe ispirato? (ndr)

Denaro, abusi e violenze sessuali. I Bambini di Dio, setta Usa sbarcata in Italia nei ’70
I racconto nel libro di Amoreena Winkler, figlia di una coppia affiliata al clan e che trent’anni dopo racconta l’incubo di un’infanzia segnata dall'orrore di quell'esperienza
di Valeria Gandus | lt 6 febbraio 2011

Chi è stato giovane negli anni Settanta li ricorda come una delle tante sette tardo hippy dell’epoca, sballatoni che predicavano l’amore per Gesù e reclutavano nuovi adepti mandando in avanscoperta ragazze molto belle vestite di veli e con i fiori nei capelli. Nulla a che vedere con i morigerati e allora più popolari Hare Krishna (niente carne, niente droghe, niente sesso se non per procreare) e nemmeno con i più allegri Arancioni, i seguaci di Bhagwan Shree Rajneesh nel cui ashram di Poona molti andarono a perdersi o a ritrovarsi.
I Bambini di Dio erano diversi. Soprattutto perché erano americani, molto lontani dunque dalla mistica indiana che andava per la maggiore a quei tempi. E poi perché sembravano davvero fanatici. E affamati di soldi. Non a caso, più d’una di quelle belle ragazze accalappiò qualche buon partito spennandolo per benino mentre gli sfornava figli in quantità. Non sempre suoi.
Di quella setta che sbarcò in Italia nel 1972 per eclissarsi alla fine del decennio, nessuno si sarebbe probabilmente ricordato se non fosse uscito in questi giorni in libreria un memoir sconvolgente: I bambini di Dio (Fandango, 254 pag., 17,50 euro) di Amoreena Winkler, figlia di una coppia affiliata alla setta, che trent’anni dopo racconta l’incubo di un’infanzia segnata da abusi e violenze di ogni tipo, soprattutto sessuali.

Amoreena, nata a Roma nel 1978 (i Bambini di Dio erano sbarcati in Italia nel 1972), ha vissuto sulla sua pelle gli effetti dell’estensione alla sfera sessuale del precetto evangelico «ama il prossimo tuo» così come l’aveva concepito David Berg, il fondatore della setta. E cioè: non solo promiscuità fra gli affiliati e proselitismo attraverso il sesso (la pratica era codificata con tanto di nome: flirty fishing, dove i fishes erano i pesci adescati ), ma iniziazione all’ “incarnazione dell’amore divino” anche dei bambini. Il che significava abusi sui bimbi, anche piccolissimi.

In Italia, la pratica del flirty fishing venne svelata nel 1979 da un’inchiesta giornalistica cui fece seguito l’irruzione della polizia in una discoteca romana gestita dai Bambini di Dio e l’incriminazione di tredici persone accusate di sfruttamento della prostituzione con riferimento al flirty fishing. Ma dopo una lunghissima istruttoria, il Tribunale di Roma assolse tutti nel 1991, concludendo che il flirty fishing non poteva essere equiparato alla prostituzione perché le adepte, sia pure in modo deviante, perseguivano con la loro attività un paradossale “scopo umanitario”.Nulla, invece, era mai emerso circa gli abusi sui bambini.

Fino a questo libro in cui Amoreena rivive, con una crudezza che toglie il fiato, il suo calvario di bambina violata, le esperienze alle quali venne forzata dall’età di quattro anni da suo “padre”: non quello biologico (emigrato in Asia per fondare una nuova “famiglia”) ma il nuovo, tremendo, compagno della madre.
Figura centrale, quella della mamma: una giovane francese che a 19 anni aveva mollato l’università per entrare nella “Famiglia” dei Bambini di Dio, dove era diventata una delle più attive “whore for Jesus”, prostituta per Gesù. “Peggio di una puttana rispettabile, una puttana religiosa”, scrive Amoreena. E per questo con “la coscienza a posto”.

E che, sempre in nome di Gesù, condivide e assiste agli abusi sessuali del suo compagno su sua figlia.
Amoreena è riuscita a ribellarsi e a fuggire dalla “Famiglia” a 17 anni. Molti di più ne ha impiegati a ricostruire la sua persona di bimba violata da adulti irresponsabili e criminali.I Bambini di Dio, così come li ha conosciuti e vissuti, non esistono più.

Dopo la morte del fondatore e diversi processi, il movimento è stato riformato: eliminato il flirty fishing e stabilite norme che vietano la sessualità fra adulti e minori, rimangono la considerazione favorevole della masturbazione, il principio dello sharing (la promiscuità all’interno del gruppo fra persone che non sono marito e moglie) e in genere una visione ampiamente positiva della sessualità all’interno ma anche all’esterno del matrimonio.

Nella “Famiglia”, come continua a chiamarsi il movimento, una percentuale sempre più ampia dei circa diecimila membri è composta da membri di seconda generazione: i bambini dei Bambini di Dio, quelli che, a differenza di Almoreena, non sono riusciti a fuggire.
Quanti altri bambini sono vittime di sette sconosciute? Centinaia dicono le segnalazioni a Telefono azzurro. Addirittura decine di migliaia solo in Francia, secondo l’Unadfi, l’Union national des associations de defense des familles et de l’individu victimes de sectes.

Questa setta è tristemente conosciuta per lo più per la ‘pesca d’amore’ che compiono le loro adepte. In che cosa consiste? Nel mandare le loro donne, sposate e non, a pescare i ‘peccatori’ usando come esca la loro sensualità e la loro sessualità. In altre parole viene loro detto di atteggiarsi in una certa maniera, di vestirsi in un certo modo, e di buttarsi nelle braccia degli uomini a cui parlano di Gesù per conquistarli al Vangelo. Questo implica anche il rapporto sessuale con i pesci che essi intendono portare nella rete della setta.

Non c’è limite in questa cosiddetta pesca amorosa. Tutto ciò è insegnato da David Berg nelle sue infami lettere; in una maniera così esplicita che si rimane meravigliati che ci possano essere persone che diano retta a simili diavolerie.
All’interno della setta un uomo può avere più donne; la fornicazione e l’adulterio sono giustificati, come anche l’incesto e i rapporti sessuali fra donne (solo l’omosessualità è proibita). Parecchi Bambini di Dio hanno contratto malattie veneree; diversi Stati li combattono.
Guardatevi da questa gente riprovata quanto alla fede; sono dei lupi travestiti da pecore. Annunciategli il ravvedimento e la fede in Cristo come unico mezzo di salvezza ed esortateli a fare frutti degni di ravvedimento.

STRUTTURA: I membri si chiamano fra di loro “fratelli” e sono tenuti a una totale obbedienza ai superiori della quale il simbolo è una catena con ciondolo a forma di giogo che essi portano al collo. L'organizzazione del movimento è fortemente gerarchizzata. In cima a questa “piramide” sta - subito dopo Gesù - David Berg con l'appellativo di padre David, oggi Maria con l'appellativo di Mama. Gli sono sottoposti sei primi ministri. Le competenze di ciascuno di loro concernono lo sviluppo del movimento in determinate zone geografiche del mondo. Seguono i ministri, gli arcivescovi, i vescovi, i pastori regionali, i pastori distrettuali e i pastori delle colonie. Ttre sono i livelli di iniziazioni: il primo è quello degli “adulti-bambini” di coloro cioè che militano nel movimento da meno di sei mesi; il secondo è quello degli “adulti-discepoli” che dopo altri sei mesi possono passare al terzo livello che è detto degli “adulti-aspiranti al comando”e assumere compiti direttivi.
Nel giugno 1998, The Family era formata da:

CM (= Charter members): 10.100; vivono in comunità da almeno 6 mesi, paga la decima ai “Servizi mondiali” (SM), adempie le responsabilità personali e testimonia “Gesù” come “salvatore”. I membri CM sono i “santi” che si devono sposare solo tra di loro e non possono contaminarsi vivendo sotto lo stesso tesso con “inferiori”.  

FM (= Follow Members o Supporters): 3.100; membri aggregati, ex CM, non possono vivere con parenti o con persone non FM, adempiono le responsabilità FM specifiche, compilano un rapporto mensile; sono considerati “cittadini di seconda classe”.

Live-outs: 4.400; amici che vivono all'esterno, partecipano agli incontro frequentando la Casa e pagano la decima.

Catacombe: membri che per qualche impedimento non possono essere CM ma che si impegnano a farlo quando verrà rimosso.

Abbonati alle riviste: 33.000. Leggono le riviste GP che sono riviste per il “pubblico generale” e non le riservate agli FM e tanto meno alle esclusive per CM.

Vi sarebbero 787 Case CM (= case formate, di regola, da 4 adulti e non possono eccedere i 35 membri) e 569 Case FM.
La media dei bambini attualmente è di 4,5 figli a testa con punte massime superiori ai 12 figli. Si riuniscono in colonie con al massimo 12 membri sotto la “cieca obbedienza” al “pastore della colonia”.
Oggi la sede principale del movimento si trova a Montrèal in Canada. I fedeli sono circa 70.000. Sono presenti in 70 paesi del mondo.
I testi sacri sono costituiti da alcuni frammenti della Bibbia ma il ruolo fondamentale nella letteratura dei “Bambini di Dio” occupano le lettere del profeta. Berg ammonisce i suoi seguaci:

“Voi, miei cari bambini, avete un appuntamento con me ogni giorno, ed è meglio che non lo perdiate o ve ne pentirete! Ignorare la Parola di Dio attraverso il Suo Profeta è ignorare la voce di Dio stesso, e se non sarete disposti a apassare del tempo ad ascoltare le direzioni di Dio, non andrete molto lontano” (Dad's Wee Words of Introduction)


Il contenuto delle lettere sono delle affermazioni dottrinarie, politiche, profezie sulla fine del mondo, precetti morali, questioni organizzative nonchè la difesa dalle accuse di razzismo, di antisemitismo, dell'abuso di minori, del plagio mentale degli adepti. Le lettere di Berg hanno, rigorosamente, diversi destinatarie a seconda del caso diversa forma. Quelle destinate alla vendita per le strade sono dette General Publications, sono redatte in fascicoli di più pagine e hanno spesso forma di fumetti. Le lettere indirizzate ai membri e ai simpatizzanti s'intitolano Disciples and Friends. Esistono inoltre gli scritti per i capi e i dirigenti - Leaders, Trainees Read to All - i quali possono leggerne alcuni brani ai membri loro sottoposti e le Leader Only destinate esclusivamente ai capi più importanti del movimento.
La struttura è di tipo piramidale con a capo Berg fino al 1994 e attualmente Maria;

“Servizi Mondiali” (SM), composto da Maria e i suoi consiglieri, organo esecutivo di The Family che dirige “spiritualmente” il movimento, cambiando opportunisticamente le regole e amministrandolo. Raccolgono le “decime” dalle “Case”, possono sospendere parte dei diritti e dei doveri individuali dei membri, nominare lo stato di emergenza in qualche paese limitandone l'affluenza, nominare e rimuovere i CRO.  

Ufficio per la creazione e produzione delle pubblicazioni;

Ufficiali Continentali (CRO), supervisori delle aree continentali, scelti da Maria. Istituiscono i dipartimenti di educazione, danno o negano il permesso di spostamento ai membri nelle aree di loro competenza.

Ufficiali di area (VS), viaggiano inviati dai CRO per controllare l'andamento delle “Case”, decidendo le affiliazioni, giudicano le scomuniche dei CM e FM, decidono l'apertura di una nuova “Casa” in una città: pastori nazionali (NAS), pastori regionali, pastori distrettuali (DAS).

Pastori di colonia o locali (LAS)


DOTTRINE ATTUALI:
Inizialmente volendo avvicinare l'insegnamento cristiano alla cultura degli hippies e della beat generation davano al Vangelo una lettura essenzialmente antiborghese e politicamente sovversiva. Infatti, l'attività dei ”Bambini di Dio” viene da loro stessi definita come una “rivoluzione guidata da Gesù”. La maggior parte dei diversi gruppi religiosi generatisi in tale contesto ben presto fu “riassorbita” nel protestantesimo tradizionale. Tuttavia alcuni di questi, come appunto “I Bambini di Dio” si opposero a questo processo di “riassorbimento” legandosi alla figura un profeta-guida spirituale. Nel corso di alcuni decenni ci sono stati notevoli cambiamenti nella impalcatura ideologica del gruppo soprattutto per evitare le sanzioni della “Legge” e probabilmente senza la pressione sociale non ci sarebbero stati questi cambiamenti radicali. Lo Stato è visto come il nemico, ad esempio l'America è chiamata “la Grande Babilonia dell'Apocalisse”, e la Chiesa, la “Grande Meretrice”, e quindi il sistema religioso tradizionale “compromesso” dalla società e quindi nella necessità di separarsene. Tipica è la separazione degli adepti dal mondo “satanico”. La leadership attuale esercita sempre un forte controllo sull'individuo, attraverso la categoria di “spirituale”, conferendo un ruolo fondamentale a Berg nonostante i danni irreversibili arrecati ed emersi dai vari processi subiti dal gruppo in tutto il mondo. Il “dubbio” è sinonimo di peccato perchè equiparato alla voce del diavolo. Viene consigliato agli educatori e responsabili delle loro scuole di evitare che i bambini più intelligenti “pensino” (Training Seminar Notes 2, p.23) e specialmente alle donne che hanno una “mente critica e analitica che quindi è malvagia ed è porta aperta al diavolo”. Il male e gli eventi tragici che colpiscono le persone sono considerati come il castigo di Dio per il discepolo disobbediente, dubbioso ed indisponibile ad abbandonare tutto e soprattutto che non mette in pratica gli insegnamenti di Berg. Vari sociologi, tra cui Gordon Melton, hanno tentato di comprendere le dottrine più aberranti del gruppo, anche sui bambini, nella categoria di “sperimentazioni sociali” dimenticando in questa “analisi” gli ex membri dei Bambini di Dio/The Family, le vittime.
Una delle principali affermazioni dottrinali è il messaggio apocalittico sull'imminente fine del mondo e sulla necessità di salvarsi da essa mediante la “rivoluzione dei Bambini di Dio”. L'attuale sistema di cose e tutte le istituzioni sociali come stato, società, famiglia, scuola, chiesa rimangono sotto influenzate dal demonio. Attualmente quindi il mondo si trova nell'epoca definita dalla Bibbia “il tempo della fine”. Presto arriverà un nuovo ordine, anch'esso malvagio guidato dall'Anticristo incarnato nella figura di un crudele dittatore. Sarebbe già in corso una cospirazione per preparare il suo avvento. L'Anticristo arriverà quando il comunismo sopraffarà il capitalismo (sic!). Nonostante che per ora la storia smentisce queste affermazioni il movimento afferma che sta per avvenire la battaglia di Armagheddon dopo la quale ci sarà una grande tribolazione per i seguaci di Cristo. L'unica via di salvezza è di uscire da questo sistema e riunirsi ai Bambini di Dio. Il ritorno di Cristo e il successivo rapimento dei suoi fedeli che Gesù avrebbe sottratti alla rovina del mondo affinchè regnassero con Lui era previsto per il 1993. Un altro punto focale della dottrina consiste nel riconoscimento del fondatore del movimento come un inviato di Dio (analogo alla figura di Mosè). Il suo rango e quello di “re e profeta” attuale e le sue affermazioni equivalgono alle rivelazioni divine. David Berg si autodefinisce con le seguenti parole: “Questa è la mia era. Io sono il portatore d'acqua. Gesù me lo ha rivelato. Io procuro l'acqua e la vita a questa generazione!”. Il movimento pur derivando dalla religione cristiana conserva nella sua dottrina ben poco del cristianesimo ortodosso. Innanzitutto Berg nega la dottrina della Trinità sostenendo che Gesù sia soltanto una creatura di Dio. Un altro aspetto della dottrina è un'insistente attenzione ai temi legati alla sessualità. Si afferma che Gesù ebbe rapporti sessuali con tutte le donne del Suo seguito. Anche Dio sarebbe un essere sessuato come risulta dal seguente frammento di una lettera: “Noi abbiamo un Dio sessuale, una fede sessuale, una guida sessuale e un seguito sessuale. Dunque quando tu non pratichi il sesso ti allontani da noi”.

Un'affermazione del genere giustifica anche la suddetta pratica della “pesca voluttuosa”. Il movimento profetico di David Berg si colloca nel filone delle cosiddette religioni giovanili. Tra tali movimenti sorti in America, accanto ai “Bambini di Dio” si possono enumerare la Chiesa della Scientologia (1954) e l'Eckankar (1964). Nella maggior parte dei casi i seguaci dei suddetti gruppi rompono ogni legame con il tipo di vita che conducevano prima di diventare adepti spesso abbandonando la famiglia e trasferendosi alle comunità nelle quali vivono nel regime della comunione dei beni. Questo fatto e i cambiamenti comportamentali che l'adesione a un tale gruppo produce nelle persone hanno spesso provocato delle reazioni della società in forma di costituirsi di diversi comitati a favore della difesa dal plagio. Ne è un esempio la lega chiamata Azione per la Libertà Spirituale e Psichica dei Figli sorta a Bonn nel 1977 o il Comitato Internazionale per la Lotta contro Nuove Organizzazioni Totalitarie, Ideologiche e Religiose di Parigi. A parte il considerarsi una cerchia degli eletti una delle caratteristiche salienti delle religioni giovanili è l'attaccamento dei membri a una figura carismatica di un capo che è di solito il fondatore del gruppo chiamato guru, maestro, padre, profeta ecc. L'atteggiamento di devozione nei suoi confronti si manifesta mediante un'assoluta obbedienza ai suoi insegnamenti.

Le regole (riguardano tutti gli aspetti della vita di un membro: testimonianza, programmi scolastici, disciplina, guida autoveicoli, salute, igiene, pratica del sesso, elezioni degli ufficiali, decisioni della Casa, aspetti finanziari, consiglio di Casa, matrimonio, separazioni, comunicazione con il CRO) sono una “gabbia cognitiva” costruita attorno all'adepto:

def. “discepolo CM” = colui che crede che Berg e Maria sono i profeti del “tempo della Fine” datori della Parola di Dio mediante le loro lettere, risiede nelle Casa CM, vivendo secondo le regole di The Family, seguendo la Legge dell'Amore, cercando di superarsi nelle debolezze e peccati, obbedendo e chiedendo la preghiera degli altri.

   una “Casa CM” obbedisce alle regole di The Family, paga le decime delle sue entrate ai SM, obbedisce alle direttive del SM e dei CRO, elegge i propri ufficiali, decide a colpi di maggioranza le proprie regole, non mette in pericolo l'organizzazione internazionale. “Sottomissione, ubbidienza e fedeltà sono i valori fondamentali dell'aderente di The Family, un buon soldato obbedisce anche quando non capisce un ordine o quando si trovi in disaccordo” (Sergeant York, n°849).
   il Consiglio di Casa decide a maggioranza dei 2/3 le spese, lo scioglimento della “Casa”, l'accettazione o l'espulsione dei componenti, la “messa in prova”, e molti altri aspetti della vita quotidiana di ogni membro in ogni sfumatura (lavoro da scegliere, scuola pubblica o no, libri-film-musica che si possono “visionare, ecc). In sostanza anche per potere anche leggere un libro devo ottenere nella votazione del Consiglio di Casa i 2/3 dei consensi! Incredibile!

   Sono ammesse le relazioni sessuali con membri non CM, di solito amici del gruppo incontrati con il FFing prima del 1987 (data in cui il gruppo dice di aver abbandonata (???) la pratica della “pesca amorosa”), però con il permesso del CRO
   una Casa CM può essere posta in un periodo di prova (probation) se non compie le sue responsabilità, se non invia il rapporto mensile, la decima o l'autovalutazione semestrale; al secondo avviso non ottemperato la Casa da CM diventa FM e non si ricevono più le pubblicazioni CM, il “cibo spirituale”. Allo stesso modo il singolo individuo CM se viola le regole può perdere il suo status; gli viene concesso un periodo di prova, la probation, di 3 mesi nei quali perde il diritto alla mobilità, perde il diritto alla famiglia e ai figli, non può votare le decisioni della casa e torna a leggere le Mo-letters fondamentali. La “messa alla prova” è il metodo per piegare la volontà dell'individuo.

   i membri devono riunirsi almeno 4 volte alla settimana per pregare e leggere la Parola.
   occorre dedicare almeno 4 ore alla settimana per la lettura privata delle pubblicazione dei SM.

   i membri hanno un giorno di riposo ogni 2 settimane.
   obbligo di testimonianza dai 12 anni in su, almeno 2 ore alla settimana;

   i ragazzi di 16 e 17 anni possono muoversi ma con il permesso dei genitori;

   diritto-dovere di fare ammenda quando è stato commesso un torto;

   i VS possono investigare e mettere sotto disciplina i membri della casa trasgressori.

   le “Case SM” sono simili alle “Case CM” ma gli scopi sono di occuparsi delle pubblicazioni e della leadership.

   il materiale confidenziale, gli indirizzi delle altre case, le lettere confidenziali, devono essere segreti impedendo che cadano nella mani delle autorità. Occorre usare il telefono con prudenza.

   scomunica che può essere o temporanea o definitiva per: a)rapporti sessuali con membri non CM, con i nuovi discepoli e con minori di 21 anni ed i rapporti omosessuali maschili;
b)chi usa droghe;
c)chi fornisce pubblicazioni CM ai non CM; d) chi commette atti violenti; e)chi sparge dubbi su Berg e Maria; f)chi infrange le regole e lo statuto dei diritti e dei doveri; g)il membro che non denunci una offesa (clima di delazione e “caccia alle streghe”). Dopo 6 mesi il matrimonio è sciolto nel caso che uno dei due CM sia decaduto allo suo status FM.
   sono vietati anche: il fumo, la lettura del giornale, cinema, televisione, libri che non siano la Bibbia e specialmente le loro pubblicazioni.

CULTO RELIGIOSO:


   Comunione: la può "benedire" qualsiasi discepolo e consiste nel pane o nei biscotti e nel vino e viene distribuita a tutti i membri della “colonia” o “Casa”.
   Matrimonio: viene celebrato validamente solo dal “pastore”; chi entra nel gruppo ed è già sposato, il suo matrimonio non ha alcun valore.
   Battesimo: può essere celebrato da chiunque; la cresima non esiste.
   Somministrazione dell'olio benedetto: benedetto dal “pastore” viene dato ai malati e a coloro che sono particolarmente “ribelle” per scacciare il “demonio della ribellione”; se non guariscono è colpa della loro poca fede. Non si usano medicine e dottori, solo recentemente partoriscono in Ospedale.
   Preghiera: tenendosi per mano in cerchio per 10 minuti si cerca di “cantare in lingue” e poi ognuno dice il versetto della Bibbia che gli viene in mente.
   Confessione: autoconfessione e talvolta confessione a “voce alta” di ogni singolo membro nella cosiddetta “preghiera di purificazione”.
   Esorcizzazione: fatta su persone soprattutto ribelli, cose e doni ricevuti dall'esterno, anche la “spesa”. Forte sottolineatura demonologia.
   Per essere in “grazia di Dio” e non nel peccato occorre fare tutto ciò che i “capi” decidono.

FINANZIAMENTO: da ogni adepto si esige che rinunci a tutto a favore del gruppo. Esso deve, infatti, abbandonare la casa, la famiglia, il lavoro, devolvere tutto il danaro al movimento e accettare la comunione dei beni e la vita comunitaria. Entrati, alcuni metodi di autofinanziamento:

   Testimonianza o “witnessing” e litnessing (parola composta di literature e witnessing, cioè letteratura e testimonianza): distribuzione per casa delle “Lettere di MO”, chiaramente non tutte! Viene realizzata con i “viaggi di fede” giornalieri e la molla è la fine del mondo imminente e la necessità di evitare di avere sangue innocente sulle mani per non aver predicato le “parole sante”, quelle di Berg, che salvano.
   ”olimpiade dei soldi” ci si sfida a raccogliere più offerte Il resoconto è pubblicato nei loro bollettini interni. Chi riesce a distribuire almeno 700, degli scritti del fondatore o di Maria, alla settimana è detto shiner (“essere luminoso”), chi non raggiunge questa cifra è nominato shaker (“essere vergognoso”).
   Spettacoli musicali e teatrali
   Proventi della “pesca amorosa”, quando veniva praticata ufficialmente prima dei processi, mediante le “puttane di Dio”. Il profeta raccomanda infatti: “Nessun reggiseno! Camicette trasparenti! […] In questo consiste l'esca […] devono innamorarsi di voi”. Il comando è ancor più esplicito in una delle lettere di Mo: “Brucia il tuo reggiseno!”. Per i “Bambini di Dio” un comportamento come questo non è peccaminoso se compiuto a scopi spirituali.



ATTENZIONI PASTORALI:

La tendenza attuale di The Family è di stabilire rapporti con le varie confessioni cristiane. Ciò è degno di attenzione; ma, parlare di ecumenismo, è forse ancora troppo presto” (12).

Nonostante l'apparente apertura rimane chiusa e conflittuale.

Il “fascino” è nella radicalità della proposta. Utilizzano le tecniche della “Teoria dei riflessi condizionati” inclusa la “love boming”.

La dissimulazione della verità è anche dei “Bambini di Dio” in virtù dei molti processi subiti in tutto il mondo. La tendenza è minimizzare, circoscrivere, attribuire ai singoli adepti mentalmente malati, i comportamenti sessualmente aberranti e non solo indiscriminatamente diffusi nel gruppo.

“Attualmente il movimento, costituito da comunità 'missionarie' indipendenti, note come The Family, si auto-presenta con scritti di difesa dalle accuse di razzismo, antisemitismo, plagio degli adepti ed abuso di minori e con dichiarazioni di fede dove afferma, contrariamente agli scritti di Berg, di credere “nell'unità della Trinità, Padre, Figlio, Spirito Santo” e nella divinità di Gesù Cristo. Crede all'imminente ritorno di Cristo, ai miracoli di guarigione, considera l'Eucarestia solo commemorazione della morte di Cristo. Con molta forza dichiara di attenersi fermamente alla Bibbia e dichiara che questi sono gli 'ultimi giorni' di cui parlano le profezie bibliche. Nel 1993 si sarebbe dovuto verificare il 'rapimento' dei santi che, sottratti alla rovina del mondo, avrebbero poi regnato con Cristo. Presto trionferà l'Anticristo, demagogo satanico a capo di un potente governo mondiale unitario che perseguiterà i credenti di ogni fede, ma Gesù Cristo ritornerà 'con grande potenza e gloria' e segnerà l'inizio del Regno di Dio sulla terra, che i credenti di tutte le epoche governeranno per sempre insieme a lui.

Per il sociologo Kent: “Le persone più abusate e manipolate sessualmente in tutti i culti da lui studiati sono state le donne dei Bambini di Dio” (13). Diventa difficile, specialmente per una donna “abusata”, tornare ad una società che probabilmente la colpevolizzerà.

I bambini e gli adolescenti sono poco tutelati e subiscono pesantemente le scelte dei genitori.

Arduo lasciare il gruppo con famiglie molto numerose per le difficoltà economiche e psicologiche conseguenti. Poi c'è la minaccia, per piegare la volontà dei genitori, che il Signore punisce il genitore ribella anche con la morte dei figli.

Il diavolo passa attraverso le persone e le cose che non sono sottomesse al gruppo . La paura del diavolo viene continuamente alimentata.


ATTENZIONE, NON SONO CRISTIANI E SONO MOLTO BRAVI NEL DISSIMULARE CIO' CHE REALMENTE SONO…


Torna ai contenuti | Torna al menu