Gesù e Maometto differenze - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Gesù e Maometto differenze

TUTTE LE DIFFERENZE TRA GESU' E MAOMETTO

L'errore del multiculturalismo è considerare le religioni tutte uguali, ma guardando al fondatore le differenze emergono
da Dietro le Quinte

Basterebbe considerare solo le differenze tra Gesù e Maometto, per tagliare la testa al toro,
Gesù non partecipò mai a nessuna guerra e non uccise mai nessuno, Maometto sì, partecipò a numerose guerre, e uccise di persona numerose persone, anche decapitandole.

Noi cristiani abbia Gesù come esempio da seguire, i musulmani hanno Maometto, quindi noi cristiani abbiamo un esempio di vera pace e amore, i musulmani hanno un esempio di vera guerra e odio.
Naturalmente poi ci sono i cristiani tiepidi e i musulmani tiepidi, che non seguono alla lettera gli insegnamenti dei rispettivi "profeti" (per noi Gesù è Dio e non un semplice profeta) ,
i tiepidi quindi si accontentano, non gli interessa più di tanto seguire gli insegnamenti della Bibbia o del Corano, questi oggi vengono chiamati "MODERATI" un termine che va molto di moda, i cristiani fervorosi che leggono e seguono gli insegnamenti della Bibbia e della dottrina cattolica, vengono chiamati "radicali" oppure "fondamentalisti", lo stesso vale per i musulmani.

Quali siano le differenze tra un cristiano "fondamentalista" e un musulmano, è sotto gli occhi di tutti, anzi dovrebbe esserlo, visto che alcuni non lo notano o fanno finta di non notarlo.

Un cristiano fondamentalista che segue alla lettera la Bibbia e la dottrina cattolica diventa santo,  un musulmano che segue alla lettera il Corano e gli insegnamenti di Maometto, diventa TERRORISTA.
Questa è in sintesi la differenza tra il fondamentalismo cristiano e quello musulmano, e non sono opinioni personali, ma fatti oggettivi.
Del resto basterebbe pure ripassare un pò di storia, per vedere COME si è espanso l'Islam,
di certo non con la predicazione pacifica, ma sempre con la spada e con il sangue, con l'imposizione, con la forza, a differenza del cristianesimo che si è espanso SOLO con la predicazione pacifica.
Tutto il Medio Oriente prima della comparsa sulla terra di Maometto, era a maggioranza cristiana,
poi gli islamici, con la spada e con la forza hanno imposto la religione islamica, questa è storia.
Alcuni dovrebbero ripassarla questa storia, compreso alcuni vescovi cattolici.

Nel Corano troviamo una intera Sura dedicata (intitolata) al “Bottino” cioè alle conquiste islamiche, fatte sempre con la spada e con il sangue, ma non esiste nessuna Sura intitolata “La pace”.
Nessuna profezia preannunciò la venuta di Maometto.

Numerose e precise e antiche profezie si sono avverate con la nascita di Gesù.
Il concepimento di Maometto fu umano e naturale.
Gesù fu concepito in modo soprannaturale e nacque da una vergine.

Numerose rivelazioni di Maometto servivano a soddisfare i suoi interessi personali, come ad esempio la legalizzazione del matrimonio con la sua nuora.

Le rivelazioni e la vita di Gesù erano «sacrificali», come la sua crocifissione per i peccati del mondo.

Maometto non ha fatto alcun miracolo.
Gesù ha guarito lebbrosi, dato la vista ai ciechi, camminato sulle acque, risuscitato i morti.
Maometto ha instaurato un regno terreno.

Gesù ha detto «il mio regno non è di questo mondo».
Maometto ha ammesso che le sue più grandi passioni erano le donne, gli aromi e il cibo.
La passione principale di Gesù era di glorificare il nome del suo Padre celeste.
Maometto era un re terreno che accumulava ricchezze, divenendo il più ricco possidente in Arabia.
Gesù non aveva un posto dove appoggiare il suo capo.

La vita di Maometto era contrassegnata dalla spada.
La vita di Gesù era contrassegnata da misericordia e amore.

Maometto incitava alla jihad, la guerra santa.
Gesù ha detto che «coloro che feriscono di spada, periscono di spada». Uno dei suoi titoli è «Principe della pace».

Se una carovana era debole, Maometto l'attaccava, la saccheggiava e la massacrava; se era forte, fuggiva.
Gesù disse: «Splenda la vostra luce davanti agli uomini, affinché vedano le vostre buone opere e glorifichino il Padre vostro che è nei cieli.» «Amate i vostri nemici e benedite coloro che vi odiano.»

Maometto fece lapidare un'adultera.
Gesù perdonò un'adultera.

Maometto sposò quattordici donne, compresa una bambina di sette anni.
Gesù non ebbe relazioni sessuali.

Maometto riconosceva di essere un peccatore.
Gesù fu senza peccato, perfino secondo il Corano.

Maometto non predisse la sua morte.
Gesù predisse esattamente la sua crocifissione, morte e risurrezione.
Maometto non nominò né istruì un successore.
Gesù nominò, istruì e preparò i suoi successori.
Maometto era così incerto riguardo alla sua salvezza che pregava settanta volte al giorno per ricevere perdono.
Gesù era l'essenza della salvezza, egli disse: «Io sono la via, la verità e la vita! Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.»
Maometto massacrò i suoi nemici.
Gesù perdonò i suoi nemici.
Maometto morì e le sue spoglie sono sepolte sulla Terra.
Gesù risuscitò dai morti e salì al Cielo!

GLI ERRORI DEL MULTICULTURALISMO
Il multiculturalismo imperante esige che si eviti di fare qualsiasi associazione tra terrorismo e fondamentalismo islamico, malgrado siano gli stessi terroristi a invocare il Corano. [...]
Uno spunto originale ce lo offre il lavoro di William J. Federer, uno studioso americano esperto di rapporti tra religione e società, il cui ultimo libro esamina il rapporto tra islam e Stati Uniti. In un articolo scritto per WorldDailyNet, Federer smentisce sia gli apologeti islamici che accusano anche i cristiani di aver commesso violenze nella loro storia, sia i laicisti che credono sia la religione la prima causa della violenza - dimenticando gli stermini "atei" della Rivoluzione Francese, dello stalinismo, del maoismo -. Lo fa mettendo a confronto la vita e gli insegnamenti di Gesù con la vita e gli insegnamenti di Maometto: i quattro vangeli sono la fonte usata per Gesù, mentre per Maometto usa il Corano, l'Hadith (le storie sul Profeta trasmesse oralmente e poi raccolte dal califfo Omar II nell'VIII secolo) e il Sirat Rasul Allah (La vita del Profeta di Allah), anche questo scritto nell'VIII secolo.
Il confronto tra le due figure, ben dettagliato da Federer e che potete leggere nell'articolo integrale, non necessita di alcun commento. Citiamo solo alcuni punti.

ALTRE DIFFERENZE TRA GESÙ E MAOMETTO
– Gesù è stato un leader religioso
– Maometto è stato un leader religioso e militare
– Gesù non ha mai ucciso nessuno
– Maometto si stima abbia ucciso tremila persone, compresi 700 ebrei a Medina nel 627.
– Gesù non ha mai posseduto schiavi
– Maometto ne riceveva un quinto dei prigionieri catturati in battaglia, comprese le donne (Sura 8,41)
– Gesù non ha mai forzato i suoi discepoli a continuare a credere in Lui
– Maometto ha forzato i suoi discepoli a continuare a credere in lui (pena la morte)
– Gesù ha insegnato a perdonare le offese ricevute
– Maometto ha insegnato a vendicare le offese contro l'onore, la famiglia o la religione
– Gesù non ha mai torturato nessuno
– Maometto ha torturato il capo di una tribù ebrea
– Gesù non ha vendicato la violenza contro di lui, affermando addirittura "Padre, perdona loro" (Lc 23,24)
– Maometto ha vendicato le violenze contro di lui ordinando la morte dei suoi nemici
– Per cristiani ed ebrei martire è colui che muore per la propria fede
– Per l'islam martire è chi muore per la propria fede mentre combatte (e uccide) gli infedeli
– Nessuno dei discepoli di Gesù ha mai guidato eserciti
– Tutti i califfi discepoli di Maometto sono stati anche generali
– Nei primi 300 anni di cristianesimo ci sono state 10 importanti persecuzioni contro i cristiani (senza che ci fossero resistenze armate) solo predicazione pacifica, evangelizzazione.
– Nei primi 300 anni di islam, gli eserciti islamici hanno conquistato Arabia, Persia, la Terra Santa, Nord Africa, Africa centrale, Spagna, Francia meridionale e vaste aree di Asia minore e Asia
Titolo originale: La differenza tra Gesù e Maometto
Fonte: Dietro le Quinte, 25/08/2012
Pubblicato su BastaBugie n. 437

Nelle moschee si predica sia la pace che la violenza: nel Corano c’è  contraddizione, versetti di pace e versetti di guerra. La spiegazione è  semplice per chi conosce i principi giuridici del Corano: ci sono  versetti che dicono che devi amare il giudeo o il cristiano e altri che  dicono che devi ucciderlo. All’inizio dell’Islam, Maometto non aveva  l’esercito e nel corano c’erano i versetti di pace, era il periodo della  Mecca. Quando Maometto ha avuto l’esercito ha cambiato volto ed ha  iniziato con i versetti, circa duecento, che parlano di violenza: è il  secondo volto dell’Islam, ma c’è un principio giuridico nel  Corano, l’Abrogazione, che dice che se due leggi si contraddicono vale  la legge più recente, quindi i versetti della violenza annullano quelli  di pace. In Europa ci mostrano i versetti di pace ma sanno che  sono abrogati, e mentono agli europei per dare una immagine di pace. Qui  interviene un altro principio coranico, la Taqiyya, che dice che si può  mentire se è nell’interesse dell’Islam. L’Islam non accetta gli  altri, non accetta di integrarsi con la popolazione europea perchè è  tutto il mondo che deve integrarsi all’Islam.”

“Maometto dice: andate in tutti i paesi e quelli che non si vogliono convertire bisogna ucciderli o metterli in prigione, bisogna appropriarsi dei loro beni e rendere schiave mogli e figlie. Più pratichi l’Islam più diventi violento perchè il Corano dice che bisogna essere come Maometto e Maometto era un violento, era un guerriero e imponeva l’Islam con la forza: è quello che gli integralisti cercano di fare ora.”
padre Paul, algerino, ex musulmano

Torna ai contenuti | Torna al menu