Chiaramonte Dario esperienza pentecostale Testimonianza - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dario Chiaramonte
(un fratello che ha avuto una esperienza con i pentecostali)

Mamma mia che notti insonni e laboriose che ho passato...che ricordi..!! Mi ricordo che frequentavo una chiesa pentecostale della mia città e mentre andavo al culto e nelle riunioni dove si studiava versi del vangelo durante il momento delle lodi a Dio chiedevo anche che mi indicasse la strada, se quello che facevo era giusto. Più passava il tempo e più chiedevo a Dio di farmi capire più mi rendevo conto degli errori, delle mie mancanze passate e del vortice che era lì davanti a me pronto a travolgermi.

Ogni giorno scoprivo cose nuove che non conoscevo... si sono stato un cattolico sulla carta e non conoscevo nulla ma nulla di fede e leggevo le opinioni e battagle a colpi di versi del vangelo fra cattolici ed evangelici. Ad un certo punto decisi con l'aiuto di Dio di leggere io i vangeli senza interferenze esterne e poi essere uno spettatore esterno per capire le motivazioni degli uni e poi degli altri. Ringrazio Dio per questa grazia perchè senza di Lui non sarei mai riuscito a fare una cosa del genere. Piano piano Dio mi ha fatto ricordare dall'inizio il motivo vero del mio allontanamento, l'inizio di tutto e in poche parole è nato dall'astio perchè all'interno della chiesa ci sono mele marce e da lì una serie di video di massoneria, new world order, IOR ecc ecc...credo che mi stessi facendo un auto lavaggio del cervello .

Mi ha fatto notare che molte cose sono tramandate come insegnamento , potremmo chiamare tradizione protostante che non hanno riscontro con la realtà ma vengono così inculcate e ripetute avvolte portando dei versetti fuori contesto e che un ignorante non può controribattere perchè dovrebbe conoscere le Sacre Scritture a menadito e alla fine le ripete di getto e avvolte anche con rabbia....ultima cosa che mi ha detto una sorella pentecostale è che io andavo alla Santa Messa per le statue XD. Mi resi conto che non ero più io e chi mi conosce di persona sa che io sono timido e mansueto ma avvolte mi venivano scatti di ira. Mi ricordo che l'ultima lettura che feci prima di decidermi di ritornare al cattolicesimo fu della descrizione della Santa Cena e dal confronto di altri versi. Da lì sentii la presenza potente e operante dello Spirito Santo che compiva il miracolo della trasformazione nel Corpo di Cristo.

Quando capii questa rivelazione sentii un forte senso di amore e consolazione che non mi ha più abbandonato e che è rimasto uno dei pilastri della mia fede. Ritornai ad avere un volto nuovo, una nuova pace, mi stupii io stesso che andai da mia madre a parlare di Dio dicendogli che eravamo diventati troppo freddi e che dovevamo cambiare.

Con gli occhi lucidi mia madre mi rispose che era giorni che pensava la stessa cosa e così decidemmo insieme di andare in chiesa di confessarci per seguire la Santa Messa e fare la comunione, tutto questo circa una settimana prima della Pasqua. Quando arrivai in quella chiesa in cui non ero mai stato perchè come sapete in quel periodo i preti sono molto impegnati, sentii subito la presenza di Dio e mi sentivo accolto con delicatezza perchè dentro di me avevo una specie di paura. Ci sedemmo per aspettare sui banchi il nostro turno.

Mia madre fu la prima ad andare ed io cominciai a rivolgermi a Gesù col cuore aperto come non avevo mai fatto nella mia vita ricordando e dichiarandogli tutti i miei peccati riconocendo le mie schifezze tantè che ho pianto. Tutto ad un tratto sentii come un formicolio sulla testa e mi sentii legerissimo. Venuto il mio turno arrivai davanti ad un prete giovane, più piccolo di me di qualche anno io ne ho 28, e riconobbi in lui la presenza di Dio e ascoltai le sue parole di incoraggiamento e quando mi impose le mani sentii lo stessa cosa partire nella testa. Alla fine io andai alla veglia Pasuale il sabato sera e da lì mi riavvicinai alla chiesa cattolica che tutt'ora seguo e frequento un gruppo di preghiera del RnS. Sono una persona rinata e ringrazio Dio per questo. A maggio farò la Cresima visto che ancora non l'ho fatta e solo adesso ne capisco il motivo...il Signore vuole che non facciamo le cose per forza ma per scelta ed io ho scelto Gesù Cristo come mio Signore e Salvatore.


Torna ai contenuti | Torna al menu