Apologetica Cristiana Studi Biblici - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Lettera di Giovanni Paolo II al movimento per la vita

“Insidie ricorrenti minacciano la vita nascente.[b] Il lodevole desiderio di avere un figlio spinge talora a superare frontiere invalicabili[/b]”. Questa affermazione del Pontefice delinea in modo chiaro e completo la situazione che attualmente si sta vivendo nell’ambito della società. Le “insidie” che minacciano la vita umana sono molte e, spesso, si celano dietro una presunta forma di “aiuto” alla maternità ed alla nascita di un figlio.[b] Si fanno passare per “aiuti” quelle pratiche, quali le varie tecniche di fecondazione artificiale, la maternità surrogata[/b], ecc…, che nel tentativo di voler dare un figlio a tutti i costi ad una coppia, ledono la stessa dignità della persona umana ed il stesso diritto a vivere di ogni neoconcepito. [b]Per poter “creare un figlio” in questo modo, se ne uccidono molti altri![/b]
Cultura cattolica | 2/4/2010

Fivet

I mass – media sono pieni di notizie riguardanti la fecondazione artificiale, soprattutto dopo l’approvazione della Legge che la riguarda. Vengono esaltate le nuove metodiche adottate senza però dire molto sullo spreco di vite umane, e sul loro “uso” in laboratorio, perché solo una possa arrivare alla nascita.
Adele Ceramico | 2/4/2010

Pedofilia e Preti Pedofili

Il cristianesimo deve pagare adesso per tutto il male che ha impedito loro di fare. (…) Mai la teoria di René Girard sulla persecuzione del capro espiatorio come soluzione per il ripristino delle unità illusoria di una collettività in crisi, ha trovato una conferma così evidente, così ovvia, così universale e allo stesso tempo. (…)»
Olavo de Carvalho | 1/4/2010

Il Crocifisso Censurato

In estate la rana crocifissa (col bicchiere di birra e un uovo nelle mani) esposta al museo di Bolzano. Ora la donna seminuda crocifissa del noto manifesto contro gli stupri, che ricorda la famosa copertina sull’aborto fatta dall’Espresso il 19 gennaio 1975 (rappresentava una donna nuda incinta e crocifissa).
| 1/4/2010
Torna ai contenuti