Benny Hinn predicatore pentecostale - Cristiani Cattolici: Pentecostali Apologetica Cattolica Studi biblici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Benny Hinn

Predicano il vangelo della prosperità, raccolgono le decime e le offerte dei fedeli, creando un clima dove ognuno dei presenti si sente un verme se non da l'offerta.La prosperità però è quella dei pastori, ricchi e benestati, che campano sulle spalle dei fedeli.
Voi ce lo vedete Gesu' mentre predicava o guariva i fedeli a far cadere a terra alcuni presenti per mostrare la potenza dello Spirito Santo?Queste manifestazioni sembrano più da circo che da Cristo. In questi video si vede Benny Hinn far cadere ripetutamente alcuni "sciocchi" fedeli che si prestano, ma che senso ha farli cadere ripetutamente? Tutto questo e' biblico? Assolutamente no!

Possibile che ci sia così tanta gente intelligente, rispettabile, che davanti a Benny Hinn spenga il proprio cervello?
Purtroppo e' possibile, tanta gente davanti a questi fenomeni da illusionista spegne il proprio cervello, alleggerendo pure il proprio portafogli.

Benny Hinn e le sue dottrine
Benny Hinn è un predicatore carismatico americano molto noto. È a capo di una congregazione di circa 12.000 persone, autore di diversi bestseller e trasmissioni televisive, e noto anche in Italia per la sua trasmissione "Questo è il tuo giorno" (This is your day).

Hinn purtroppo insegna diverse false dottrine, tra cui la "caduta all'indietro", la prosperità e il benessere materiale, e la divinità dell'uomo.

Tra i suoi insegnamenti ci sono i seguenti (le fonti sono riportate tra parentesi):
Secondo Hinn, ciascuna persona della Trinità sarebbe trina separatamente dalle altre, quindi la Trinità sarebbe composta da nove persone anzichè da tre; rivelazione che annunciò il 13/10/1990, e che poi ha abbandonato riconoscendo di aver detto una falsità.
Secondo Hinn, non può esistere alcun dolore né alcuna malattia nei cristiani, "neppure un mal di denti"; questo è l'insegnamento del benessere fisico, al quale associa quello della prosperità materiale (anche questa dovuta, secondo lui, a tutti i credenti, e per questo sgrida i "demoni della povertà" e invita le persone a cantare "le ricchezze del maligno sono mie" - Praise-a-thon, TBN, Aprile 1990, e Novembre 1990).

Secondo Hinn, Gesù per sconfiggere Satana avrebbe assunto la natura del maligno, morendo spiritualmente (TBN, 15/12/1990 - questa falsa dottrina viene insegnata anche da Kenneth Copeland, assieme alla "parola positiva", la "visualizzazione creativa", la dottrina della prosperità, ecc).

Secondo Hinn, l'uomo è Dio, ed è un "piccolo messia". Per confermare le sue parole, Hinn dichiarò di essere Dio (Praise-a-thon, TBN, 6/11/1990 e 1/12/1990; seminario del 2/5/1990; nastro #AO31190-1).
Secondo Hinn, coloro i quali indicano le falsità nei suoi insegnamenti "la pagheranno, i loro figli soffriranno"; Hinn ammette francamente di desiderare che nella Bibbia sia permesso uccidere quelli che non gli piacciono (Praise-a-thon, TBN, 8/11/1990; World Charismatic Conference, 7/8/1992; TBN, 23/10/1992; Orlando C.C., 12/8/1992).

Tra le false profezie di Benny Hinn ricordiamo le seguenti:
Secondo Hinn, Fidel Castro sarebbe dovuto morire nel 1990.
Secondo Hinn, Dio avrebbe benedetto finanziariamente e spiritualmente l'America se i fedeli avessero versato delle donazioni alla rete televisiva che lo ospitava (TBN, Trinity Broadcasting Network).

Secondo Hinn, negli USA gli omosessuali sarebbero stati distrutti dal fuoco nel 1995.
Secondo Hinn, il siriano Hafez Al-Assad avrebbe portato la pace tra il suo paese e Israele (Al-Assad morì due mesi dopo senza realizzare quanto predetto da Hinn).

Secondo Hinn, Gesù apparirà fisicamente ai musulmani, prima del Suo ritorno.
Secondo Hinn, Gesù sarebbe dovuto apparire fisicamente a Nairobi, e inoltre dovrebbe apparire fisicamente sul pulpito assieme a Hinn durante una sua trasmissione.
Gesù disse: "Guardatevi dai falsi profeti, i quali vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci" (Matteo 7:15).

"Quando il profeta parla in nome dell'Eterno e la cosa non succede e non si avvera, quella è una cosa che l'Eterno non ha proferito" (Deuteronomio 18:22).

Inoltre, la Bibbia vieta severamente di pregare i morti o di cercare di stabilire un contatto con loro, in quanto lo spiritismo, la divinazione e la negromanzia sono abominazioni agli occhi di Dio (Deuter. 18:10-12).

Ciò nonostante Benny Hinn segue queste pratiche. Egli ha affermato che il profeta Elia gli sarebbe apparso due volte, e che in seguito a quegli avvenimenti la sua unzione sarebbe "raddoppiata" (facendo evidentemente riferimento alla storia di Eliseo ed Elia).

Un'altra volta avrebbe visto Kathryn Kuhlman (già defunta all'epoca) in cielo, con un gruppo di altre persone (spiriti). La sua anima, secondo Hinn, gli avrebbe detto di pregare per ricevere il ministero della guarigione, e quindi lei e quegli spiriti avrebbero pregato insieme a lui (This Is Your Day, 11/6/1997). Hinn, dal canto suo, visita spesso le tombe di Kathryn Kuhlman e di Aimee Mcpherson. Nel caso di quest'ultima, Hinn ha dichiarato di avervi visto angeli inginocchiati come per devozione, e che delle persone sarebbero state guarite semplicemente visitando la tomba (serm. 7/4/1991).


Nota: Questo breve articolo non è stato scritto con lo scopo di additare le mancanze altrui o per desiderio di parlar male di Hinn, ma dato l'interesse di molti per questo predicatore, ho ritenuto utile far sapere cosa insegna e cosa crede a livello dottrinale.
Le affermazioni di Benny Hinn citate in questa pagina, possono essere confrontate (invito a farlo, come con qualsiasi altro materiale, affinché non si accettino fatti per sentito dire) verificando le citazioni tra parentesi. Ad esempio, "TBN, 1/12/1990; seminario del 2/5/1990" significa che la citazione proviene dalla sua trasmissione del 1/12/1990 sulla rete TBN, e dal seminario da lui tenuto il 2/5 dello stesso anno.
Le notizie possono essere verificate, oltre che nelle registrazioni, anche su internet su numerosi siti stranieri. Per le citazioni, ad esempio:
lt http://www.cephasministry.com/benny_hinn.html
http://www.deceptioninthechurch.com/unmasked_____benny_hinn.html

http://www.letusreason.org/Pent28.htm

Oppure, per ascoltare alcune registrazioni audio delle dichiarazioni di Hinn (sempre in inglese):
http://www.aloha.net/~mikesch/tbn.htm
lt http://www.luthersepiphany.com/luthersepiphany_099.htm




Giuseppe Basile, l’ennesimo pastore che fa cadere le persone a terra
di Gian Michele Tinnirello  (evangelico pentecostale)

Le foto che state vedendo si riferiscono ad una conferenza tenutasi il 05 maggio 2011 con la partecipazione di vari pastori, tra cui Giuseppe Basile e Mario Mangano (Qui tutte le foto dell’evento), in cui  si puo vedere come si verifichi il fenomeno della caduta a terra; fenomeno da cui (già da diversi anni) è stata messa in guardia la fratellanza essendo questa pratica chiaramente antiscritturale.

Evidentemente i nostri ammonimenti sono ignorati e disprezzati da molti, che nonostante i nostri avvisi e messa in guardia tirano innanzi come se niente fosse.

E che il pastore Giuseppe Basile prosegua tutt’ora nell’approvare queste manifestazioni, è visibile anche in questo video che si riferisce alla promozione pubblicitaria di quest’altra conferenza, tenutasi a Roma, giovedì 8 dicembre 2011, dove anche qui si possono vedere le persone che cadono, accompagnate a terra affinchè non si faccian del male:

Che dire? Oltre ad esser vergognoso, questo video mostra il disprezzo che molti hanno per i nostri ripetuti ammonimenti “a praticare il non oltre quel che è scritto.” (1° Corinzi 4:6).

Dice bene la Scrittura: “L´uomo accorto vede venire il male, e si nasconde; ma i semplici tirano innanzi, e ne portan la pena” (Proverbi 22:3).

E ancora: “Il savio teme, ed evita il male; ma lo stolto è arrogante e presuntuoso”(Proverbi 14:16).


Confutazione

Condivide e cosa ne pensa del “fenomeno” della Caduta, che si verifica in qualche chiesa Evangelica Pentecostale. Questo avviene principalmente durante la preghiera con imposizione delle mani da parte degli Anziani o dei Pastori. Dicono che la potenza di Dio e dello Spirito Santo si possa manifestare anche in questo modo. Cosa ne dice?

Prima di rispondere a questa domanda voglio dare qualche cenno su questa caduta a terra che si verifica in mezzo ad alcune Chiese pentecostali.

Le persone, mentre sono in fila davanti a questi predicatori che hanno le loro mani su di essi, perdono l’equilibrio e cadono a terra; in molti casi dietro di loro è appostato qualcuno pronto ad accompagnare la loro caduta a terra.

Questa esperienza è definita come ‘cadere sotto il peso della gloria di Dio’ e ‘essere vinto dallo Spirito’; e viene detto che coloro che la sperimentano si ‘riposano nello Spirito’.

Mentre sono a terra le persone, alcune giacciono tranquille, altre si rotolano ed altre cominciano a muovere rapidamente e ritmicamente il loro corpo. Alcuni hanno riferito che mentre si trovavano a terra si sentivano come anestetizzati e impossibilitati ad alzarsi. Nell’insieme i caduti a terra descrivono questa esperienza come piacevole.

Come spiegano biblicamente questa caduta coloro che la proclamano?

I passi biblici presi a sostegno di questa esperienza sono i seguenti:

• “Era un apparizione dell’immagine della gloria dell’Eterno. A questa vista caddi sulla mia faccia…“ (Ezec. 1:28)

• “Udii il suono delle sue parole; e, all’udire il suono delle sue parole, caddi profondamente assopito, con la faccia a terra” (Dan. 10:9)

• “E i discepoli udito ciò, caddero con la faccia a terra, e furono presi da gran timore” (Matt. 17:6)

• “E quando l’ebbi veduto, caddi ai suoi piedi come morto“ (Apoc. 1:17)

• “E mentre era in cammino avvenne che, avvicinandosi a Damasco, di subito una luce dal cielo gli sfolgorò d’intorno. Ed essendo caduto a terra, udì una voce che gli diceva: Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?” (Atti 9:3-4).

Che diremo dunque? Che questo cadere che si verifica in seno a queste Chiese procede da Dio?

Affatto, perché non si tratta affatto dello stesso fenomeno. Vediamo di spiegare il perché.

Ezechiele, Daniele, i discepoli di Gesù, Giovanni, e Saulo da Tarso caddero a terra dinnanzi ad una visione gloriosa datagli da Dio. In particolare facciamo notare che Ezechiele e Saulo caddero a terra prima di udire la voce del Signore, mentre Daniele e i discepoli di Gesù sul monte santo caddero a terra quando udirono una voce (nella visione di Daniele non viene detto chi era il personaggio che gli apparve e che gli parlò, mentre nella visione dei discepoli quella voce era di Dio Padre).

Per ciò che concerne Giovanni è detto che cadde a terra quando, voltatosi, vide il Signore, e non quando udì la voce che gli parlava dal di dietro. Dinnanzi a visioni del genere dunque non c’è niente da meravigliarsi se ancora oggi chi le ha cade a terra; infatti è tale la potenza di Dio in queste circostanze che il corpo viene meno; le gambe non reggono, il respiro viene meno, come anche il vigore, il che rende impossibile rimanere in una posizione normale. Perciò io credo che per la potenza di Dio, dinnanzi a tali visioni, si può cadere o meglio si cade a terra.

Ma qui stiamo parlando di casi di caduta a terra dinnanzi a visioni, cioè dinnanzi a cose che vengono dal cielo, di cose che vengono dallo Spirito Santo, che quindi non sono prevedibili ma avvengono improvvisamente. Può succedere in campagna, in casa, mentre si è in preghiera o magari in piedi, ma si tratta sempre di fenomeni gloriosi che vengono da Dio.

Ma altra cosa è quando si parla del cadere a terra che si verifica in seno a queste Chiese. Qui le cose sono profondamente diverse perché coloro che cadono a terra lo fanno in seguito alla forte suggestione che viene esercitata su di loro dai predicatori presenti alla riunione e alle spinte che vengono esercitate sulle loro spalle o sulla loro fronte, spinte che sono abilmente camuffate infatti viene fatto credere che si tratta di imposizione delle mani. (cfr, Gianmichele Tinnirello, pentecostale)

Torna ai contenuti | Torna al menu